5 tecniche primarie di sopravvivenza

Le tecniche di sopravvivenza sono tante, ma ci sono cinque abilità di sopravvivenza di base che tutti coloro che si avventurano all'aria aperta dovrebbero comprendere

770
5 tecniche primarie di sopravvivenza
5 tecniche primarie di sopravvivenza

Le tecniche di sopravvivenza sono tante, ma ci sono cinque abilità di sopravvivenza di base che tutti coloro che si avventurano all’aria aperta dovrebbero conoscere. Questa è solo una breve descrizione, non una spiegazione completa di tutti i requisiti e gli elementi richiesti per ciascuna. 

Abilità di sopravvivenza di base 1: il fuoco

Il fuoco è il re delle tecniche di sopravvivenza! Lo si può usare per purificare l’acqua, cuocere il cibo, segnalare ai soccorritori, fornire calore, luce e comfort. Può anche aiutare a tenere a distanza i predatori e può essere un amico e un compagno molto gradito. Come tecnica di sopravvivenza, è essenziale. 

Alcuni piccoli fuochi forniscono più calore di un grande fuoco. Raccogli la legna da ardere che pensi ti servirà per la notte e poi raccogli di nuovo la stessa quantità. Risparmia carburante facendo un “fuoco a forma di stella”, dove le estremità dei ceppi grandi si incontrano solo nel fuoco, così da poterli spingere verso l’interno man mano che sarà necessario. se possibile, crea una superficie riflettente sulla parete posteriore del tuo rifugio per riflettere il calore del fuoco sulla tua schiena, siediti tra il fuoco e la parete. 

Correlato: Accendini per preppers

Abilità di sopravvivenza di base 2: rifugio

Tutto ciò che abbassa o aumenta la temperatura corporea può essere tuo nemico. L’abbigliamento è la prima linea di protezione, avere i vestiti giusti per il giusto ambiente è essenziale. Porta sempre un cappello. Vesti a strati, facendo tutto il possibile per mantenere asciutto lo strato più vicino al corpo. Gli strati intrappolano l’aria e sono più caldi che indossare un unico indumento spesso.

Non spendere energie per creare un rifugio se la natura lo fornisce. Esercitati a costruire un riparo veloce nel caso in cui non riuscissi a trovarne uno. Usa una coperta termica per prevenire l’umidità, per isolare il tuo rifugio o per avvolgerti in posizione seduta o accovacciata per concentrare il calore corporeo. 

Correlato: Come costruire un termometro

Abilità di sopravvivenza di base 3: la segnalazione

La segnalazione è l’unica tra le tecniche di sopravvivenza che ti dà i mezzi e la capacità di avvisare tutti i potenziali soccorritori che hai bisogno di aiuto. Fuoco, luce lampeggiante, pennarelli colorati, bandiere, specchi, fischietti possono aiutarti a farti trovare. Tre fuochi in forma triangolare sono un segnale di soccorso riconosciuto. Posiziona con cura i fuochi di segnale per evitare diffondere un incendio nell’area circostante.

Usa i normali specchietti di segnalazione solo quando puoi vedere un aereo o persone in lontananza. Usa una luce stroboscopica di emergenza di notte per attirare l’attenzione di coloro che potrebbero trovarsi nella zona. Fai un fuoco fumoso con materiale organico sul fuoco durante il giorno per attirare l’attenzione. Disponi messaggi terra come segnali per gli aerei in un campo aperto, SOS disegnato con rocce, tronchi o vestiti colorati, qualunque cosa risalti sullo sfondo.

Abilità di sopravvivenza di base 4: cibo e acqua

Cibo e acqua sono vitali per la tua sopravvivenza. Raziona il tuo sudore, non l’assunzione di acqua. Puoi vivere fino a tre giorni senza acqua. Non mangiare piante che non conosci. Non bere mai l’urina. Quando pianifichi un viaggio, considera sempre che potresti aver bisogno di cibo e acqua extra. Metti sempre in tasca barrette energetiche e caramelle, per ogni evenienza.

Se possibile, fai sempre bollire l’acqua per almeno 10 minuti, se avesse molte impurità filtrala con un fazzoletto per rimuovere le particelle più grandi. Cerca di bere solo con il fresco.

Non aspettare mai di essere senza acqua per raccoglierla. Procurati dei sacchetti di plastica per raccogliere e conservare l’acqua. Non mangiare mai bacche selvatiche che non puoi identificare. Puoi raccogliere l’acqua piovana nella tua coperta termica avvolgendola sul fondo e sulle pareti di una buca. 

Correlato: Stoccaggio e conservazione dell’acqua per l’emergenza

Abilità di sopravvivenza di base 5: Primo soccorso

Il primo soccorso come tecnica di sopravvivenza non riguarda solo i bisogni medici di base, è il modo principale in cui agisci per sopravvivere. NIENTE PANICO, mantieni la calma e fai quello che devi fare per prenderti cura di te stesso. STOP significa sedersi, pensare, osservare e pianificare. È la cosa più intelligente che puoi fare quando ti rendi conto di essere perso o bloccato. L’elemento più importante è mantenere il cervello funzionante in modo razionale, questo è il primo soccorso di base per la sopravvivenza.

Analizza le tue esigenze prima di ogni viaggio, crea una lista di controllo medico e porta sempre con te un piccolo kit personale. La maggior parte delle situazioni di sopravvivenza richiede solo la medicazione per piccoli tagli, lividi e necessità di farmaci personali, assicurati di sapere cosa hai con te e come usarlo.

Non sovraccaricarti, previeni l’ipotermia isolandoti con una coperta. Concentrati sull’essere trovato, metti una foto della tua famiglia con la tua attrezzatura per ricordarti le ragioni per rimanere calmo e sopravvivere.

Correlato: Abilità di sopravvivenza: pratica di primo soccorso