Contatore Geiger o rilevatore di radiazioni personali?

I contatori Geiger e i rilevatori di radiazioni personali svolgono essenzialmente lo stesso compito, ma i rilevatori di radiazioni personali sono più sofisticati con suite di sensori migliori e forniscono informazioni più utili

270
Contatore Geiger o rilevatore di radiazioni personali?
Contatore Geiger o rilevatore di radiazioni personali?

Uno degli scenari più spaventosi che qualsiasi prepper potrebbe trovarsi ad affrontare è un incidente nucleare. Un incidente in una centrale nucleare, il dispiegamento di una bomba sporca o la detonazione di una vera testata nucleare disperderanno in lungo e in largo materiale radioattivo e potenzialmente letale.

Non puoi rilevare la radioattività con nessuno dei tuoi cinque sensi, quindi dovremo fare affidamento su apparecchiature specializzate per lo scopo. I due più comunemente raccomandati per l’attività sono i contatori Geiger (ovvero i tubi Geiger-Mueller) e i rilevatori di radiazioni personali. Qual è la differenza tra i due?

I contatori Geiger e i rilevatori di radiazioni personali svolgono essenzialmente lo stesso compito, ma i rilevatori di radiazioni personali sono più sofisticati con suite di sensori migliori e forniscono informazioni più utili.

Un contatore Geiger ti dirà solo che ci sono radiazioni intorno a te, ma non la fonte, la forza o qualsiasi altra cosa. Un rilevatore di radiazioni personale può fare lo stesso, ma può individuare una fonte, il tipo di radiazione, il tasso di dose attuale e persino il tempo di permanenza sicuro nell’area per chi lo indossa.

Ovviamente prepararsi per qualsiasi tipo di incidente nucleare è una cosa seria, anche nel regno della prontezza personale. Questo argomento merita una discussione considerevolmente maggiore e approfondiremo di più i punti più fini dei contatori Geiger e dei rilevatori di radiazioni personali di seguito.

Un contatore Geiger può dirti che ci sono radiazioni in giro…

I contatori Geiger, noti anche come tubi Geiger-Mueller, o contatori GM sono dispositivi relativamente semplici per rilevare le radiazioni nelle immediate vicinanze e sono tra gli strumenti meno costosi per farlo.

Un contatore Geiger ha due parti principali, una camera sigillata piena di gas e un display informativo, e di solito un altoparlante che può essere attivato o disattivato. Un filo che attraversa il centro della camera attira gli elettroni e crea coppie di ioni, inviando una corrente attraverso il filo.

Il filo, collegato al display delle informazioni sul contatore Geiger, muove un ago quando è eccitato e visualizza un numero su uno schermo di conseguenza. Questa lettura è il conteggio al minuto o numero di coppie di ioni create ogni 60 secondi.

Se l’altoparlante del dispositivo è acceso, viene emesso il caratteristico clic o pop e livelli più elevati di radiazioni faranno scattare furiosamente un contatore Geiger in quel modo inquietante che tutti abbiamo sentito al cinema.

Il numero di coppie di ioni è importante perché le coppie di ioni vengono create quando un elettrone in un atomo assorbe energia dalla radiazione e viene spinto fuori dalla sua orbita. Questo processo è noto come ionizzazione e crea di conseguenza quella coppia di ioni di un elettrone libero caricato negativamente e un atomo caricato positivamente. È da qui che prendiamo il termine radiazioni ionizzanti.

… Ma non di che tipo o dosaggio

Sfortunatamente, un contatore Geiger può solo dirti che ci sono radiazioni intorno a te, ma non può dirti nient’altro che è potenzialmente utile o addirittura salvavita in queste circostanze.

Non può dirti quale sia la fonte originale della radiazione, che tipo di radiazione sia o quanto sia energetica. Tutto ciò che ottieni sono i conteggi al minuto, ma è sicuramente utile sapere se hai a che fare con conteggi relativamente deboli o forti, vero?

Di conseguenza, i contatori Geiger sono utili in modo molto generale, e se si attivano ripetutamente e intensamente sai che ci sono problemi, ma potresti non essere in grado di capire esattamente da dove provengono i problemi.

Il tuo contatore Geiger potrebbe raccogliere radiazioni dal sole, elementi radioattivi di base nel terreno, gas radon, persino la roccia sotto i tuoi piedi o una persona nelle vicinanze. Queste letture grossolane rendono l’interpretazione della situazione principalmente una congettura.

Un rilevatore di radiazioni personale offre una migliore capacità

I rilevatori di radiazioni personali potrebbero essere considerati un salto generazionale nella tecnologia dei contatori Geiger.

Questi dispositivi sono indossati sul corpo e sono in grado di rilevare e localizzare la fonte di radiazioni in un’area, comprese le radiazioni emesse da dispositivi come bombe sporche o dispositivi di dispersione di materiale radioattivo, per non parlare delle detonazioni di testate nucleari.

In breve, un rilevatore di radiazioni personale ti offre tutte le capacità dei tubi GM di vecchio stile, aumentando al contempo il set di funzionalità a disposizione dell’utente.

Sebbene questi dispositivi, in base alla loro maggiore sensibilità e capacità, debbano essere calibrati e testati più spesso di un contatore Geiger, sono in grado di rilevare radiazioni alfa, beta e gamma insieme ai raggi X e alcuni possono rilevare tutti quattro.

Questi dispositivi sono anche espandibili o aggiornabili con vari moduli per offrire all’utente una migliore capacità, capacità che potrebbe semplicemente salvare una vita. Ne parleremo meglio nella prossima sezione.

I PRD possono determinare il tipo, la fonte e le dosi insieme al “tempo di permanenza”

A seconda del tipo, questo dispositivo può rilevare la radiazione nell’area immediata intorno a chi lo indossa o potrebbe fornire indicazioni direzionali sulla fonte della radiazione, consentendo a un utente esperto di individuare con precisione da dove proviene.

Forse la cosa più utile per civili qualificati e professionisti che operano in ambienti radiologici è la capacità di tale strumentazione di fornire velocità di conteggio, velocità di dose inclusa la dose totale accumulata, la dose di picco e il tempo di permanenza rimanente o il tempo di sicurezza in un ambiente che sperimenta un livello sostenuto di radiazione.

Altre unità PRD più specializzate possono rilevare livelli di contaminazione superficiale locali nell’ambiente e sono in grado di caratterizzare al volo specifici tipi di radiazioni senza necessità di ricalibrare.

Questo tipo di capacità è prevalentemente utile per i professionisti, ma un prepper che comprende la fisica e le caratteristiche di un incidente nucleare potrebbe essere in grado di utilizzare tali informazioni per escogitare una migliore risposta personale.

In definitiva, una varietà di PRD è in genere una scelta migliore per la sicurezza nucleare e la preparazione nucleare rispetto a un contatore Geiger vecchio tipo.

Un contatore Geiger tradizionale è meno utile per la preparazione nucleare

La capacità di determinare la forza, la fonte e il tipo di radiazione è utile in qualsiasi contesto, presupponendo che si abbia l’istruzione e la formazione per interpretare correttamente tali informazioni. Un comune contatore Geiger può solo dirti che ci sono radiazioni intorno a te, e questo è tutto. Sebbene indubbiamente utili, non sono all’altezza delle capacità di rilevamento di un moderno PRD.

Conclusione

Un contatore Geiger e un rilevatore di radiazioni personali funzionano su principi simili ma differiscono notevolmente e capacità. Un contatore Geiger può dire all’utente solo che ci sono radiazioni intorno a loro, ma non la fonte, la forza o il tipo.

Un rilevatore di radiazioni personale può anche informare l’utente o dove ci sono radiazioni nelle vicinanze, ma è anche in grado di individuare la sorgente, determinare il tipo di radiazione, determinare l’intensità della radiazione e anche fornire metriche utili come il tasso di dose, il totale accumulato dose e rimanendo al sicuro in una zona calda o calda.

Per la prontezza personale, un rilevatore di radiazioni personale è la scelta ovvia presupponendo che si abbia l’abilità e l’istruzione per sfruttare le sue maggiori capacità.