Un’enorme macchia solare è raddoppiata di dimensioni in 24 ore ed è puntata verso la Terra

Un'enorme macchia solare che è raddoppiata di dimensioni in sole 24 ore si trova ora di fronte alla Terra, il che significa che potrebbe inviare un brillamento solare verso di noi

431
Un'enorme macchia solare è raddoppiata di dimensioni in 24 ore ed è puntata verso la Terra
Un'enorme macchia solare è raddoppiata di dimensioni in 24 ore ed è puntata verso la Terra

Un’enorme macchia solare che è raddoppiata di dimensioni in sole 24 ore si trova ora di fronte alla Terra, il che significa che potrebbe inviare un brillamento solare verso di noi.

Le macchie solari sono aree scure sulla superficie del sole associate a intense esplosioni di radiazioni. Appaiono scure perché sono più fredde di altre parti della superficie del sole. Le macchie solari sono relativamente fredde perché si formano su aree in cui i campi magnetici del Sole sono particolarmente forti, così forti che impediscono al calore all’interno del Sole di raggiungere la sua superficie.

Macchia solare AR3038
La macchia solare AR3038 vista al centro di questa immagine del Sole in uno screenshot preso dal filmato del Solar Dynamics Observatory della NASA. Le macchie solari possono essere una fonte di brillamenti solari. – SDO DELLA NASA

Questi campi magnetici intrecciati a volte possono riorganizzarsi improvvisamente. Quando ciò accade, un’improvvisa esplosione di luce e radiazione emerge dal Sole formando quello che chiamiamo brillamento solare, dando origine al vento solare che può avvolgere la nostra atmosfera con una pioggia di particelle elettricamente cariche che possono generare fenomeni spettacolari come le aurore ma anche provocare problemi alle orbite dei satelliti e, in caso di emissioni particolarmente forti, provocare impulsi elettromagnetici in grado di danneggiare le nostre apparecchiature elettriche ed elettroniche sulla superficie della Terra.

La macchia solare, che è cresciuta di dimensioni, è nota come AR3038. Il filmato del Solar Dynamics Observatory della NASA di domenica mostra come la macchia solare si sia evoluta nell’ultimo giorno.

Ieri, la macchia solare AR3038 era grande. Oggi è enorme“, si legge sul sito Web SpaceWeather.com. “La macchia solare in rapida crescita è raddoppiata di dimensioni in sole 24 ore“.

Il campo magnetico associato alla macchia solare significa che potrebbe potenzialmente inviare un bagliore solare di classe M sulla Terra, il secondo tipo più forte. Tuttavia, non è noto se questo sarà il caso. Lo Space Weather Prediction Center (SWPC) della National Oceanic and Atmospheric Administration, al momento non ha emesso alcun avviso di brillamento solare.

Se abbastanza forti, i brillamenti solari possono causare guasti alle apparecchiature elettroniche sulla Terra , interferendo con le reti di comunicazione radio e i sistemi di navigazione. Ciò può causare problemi alle persone che lavorano nel settore marittimo o aeronautico, tra gli altri.

Detto questo, vale la pena notare che un bagliore di classe M probabilmente non sarebbe particolarmente dirompente in ogni caso. Sebbene i brillamenti di classe M siano il secondo tipo più forte di brillamenti solari, tendono solo a causare eventi di blackout radio moderati. Un bagliore M9, il più potente della classe M, potrebbe causare la perdita del contatto radio per decine di minuti nelle aree interessate della Terra e il degrado dei segnali di navigazione a bassa frequenza.

Sono le meno comuni emissioni di classe X che possono causare problemi più seri. I jet di classe X sono il tipo più potente di emissioni solari. Un bagliore X20, ad esempio, causerebbe il completo blackout radiofonico ad alta frequenza sul lato diurno della Terra per diverse ore e le barche e gli aerei non sarebbero in grado di utilizzare i segnali di navigazione durante questo periodo.

Per fortuna tali brillamenti sono molto rari e si stima che si verifichino meno di una volta ogni 11 anni, la durata di un ciclo solare medio, e per provocarci danni dovrebbero essere emessi proprio in direzione della Terra.

Bagliori solari
Brillamenti solari che eruttano dal sole. Le macchie solari sono associate ai brillamenti solari.CLAUDIO VENTRELLA/GETTY