Generatore eolico

Le turbine eoliche sono uno dei modi migliori per generare elettricità, ma non funzionano ovunque

153
Turbine eoliche

L’elettricità è una di quelle cose di cui nessuno vuole fare a meno, ma nessuno vuole nemmeno pagarla. L’eolico è uno dei modi migliori per generare elettricità, ma non funziona ovunque.

Allora cosa fai? Bene, ci sono diversi modi per ottenere l’elettricità completamente gratuita (o almeno quasi gratuita) se sei disposto a fare un po’ di lavoro. Ci sono tre diversi metodi di generazione di energia che sono più comunemente usati.

Non tutte le aree del mondo hanno abbastanza vento per fornire elettricità con questo metodo. Tuttavia, alcuni luoghi avranno abbastanza luce solare o movimento dell’acqua,  opzioni praticabili da considerare se non si riesce a sfruttare il vento attraverso la tua zona.

Come funziona una turbina eolica

Le turbine eoliche (il generatore che raccoglie il vento e ne sfrutta la potenza) funzionano in modo simile a un ventilatore, un ventilatore utilizzerà l’elettricità per creare un tipo di vento. D’altra parte, la turbina eolica utilizza un meccanismo di pale per creare qualcosa che sembra un ventilatore ma assorbe il vento piuttosto che produrlo. Le pale di una turbina eolica gireranno solo se c’è vento a spingerle. Quando la corrente passa attraverso le lame, un albero all’interno inizierà a girare. Ciò provoca un movimento ad alta velocità all’interno del cambio. Quindi il cambio alimenterà il generatore stesso e verrà creata l’elettricità.

Tipi di turbine eoliche

Attualmente vengono utilizzati due tipi di turbine, asse orizzontale o asse verticale. Le turbine ad asse verticale sono quelle più riconoscibili in quanto spesso sembrano grandi girandole che sporgono dal terreno. D’altra parte, le turbine ad asse orizzontale sono sagomate in uno stile più allungato, con le pale che girano attorno al supporto centrale anziché ruotare come eliche.

Turbine eoliche

Queste turbine possono essere costruite in varie dimensioni, da molto piccole (abbastanza per alimentare una sola casa) a estremamente grandi. Una turbina tradizionale, utilizzata per scopi commerciali, è generalmente in grado di produrre fino a diversi megawatt di potenza. Le turbine più piccole, utilizzate per scopi domestici o per il pompaggio dell’acqua, di solito sono in grado di erogare solo 100 kilowatt o meno di potenza.

Piccole turbine eoliche

Come accennato, una piccola turbina eolica è in grado di produrre solo circa 100 kilowatt di potenza. Questo è abbastanza per alimentare una casa o una piccola impresa. Tuttavia, non è in grado di produrre molto più del necessario per questi usi. Pertanto, anche queste turbine più piccole non sono necessariamente “verdi” al 100%.

Piuttosto che prendere energia esclusivamente dal vento e sfruttarla per essere utilizzata sotto forma di elettricità, alcune di queste turbine più piccole sono collegate a generatori diesel o alimentati a batteria per integrare l’energia prodotta. Nella maggior parte dei casi, ciò avviene quando i metodi elettrici tradizionali non sono disponibili.

Perché usare le turbine eoliche?

Ci sono diversi motivi per cui tu (o qualcun altro) potresti voler utilizzare le turbine eoliche per generare energia. Per prima cosa, l’elettricità è costosa. La maggior parte delle persone dipende dal governo per ottenere l’elettricità, il che significa che dipendono dal costo di quell’elettricità.

Un altro vantaggio è in alcuni casi puoi rivendere l’energia prodotta in eccesso alla compagnia elettrica. Ciò significa che se il tuo mulino a vento genera più elettricità di quella di cui la famiglia ha bisogno, puoi collegarti all’elettricità e vendere quella in più.

Puoi guadagnare un po’ di soldi generando la tua energia (che spesso può aiutare a compensare i costi iniziali per creare il tuo generatore). Ora, questo è consentito solo in alcune aree, quindi dovrai controllare le regole, ma è una possibilità interessante da considerare. Infine, molte persone usano le turbine eoliche perché vogliono proteggere l’ambiente. Ma, purtroppo, molte delle forme tradizionali di generazione di elettricità non sono adatte all’ambiente e possono causare danni al pianeta e agli animali che lo abitano.

Il tuo generatore eolico fatto in casa

Costruire un generatore eolico non è così facile come potresti pensare. Anche se allo stesso tempo, potrebbe non essere così complicato come potresti pensare. Questo perché un generatore eolico richiede alcune abilità e molte attrezzature, ma una volta che sai cosa stai facendo, sarai in grado di metterlo insieme relativamente bene. Inoltre, una volta che l’hai fatto la prima volta, sarà più facile se deciderai di aggiungere un altro generatore per la tua casa o un amico.

Ora, se hai intenzione di costruire una tua turbina eolica, devi assicurarti che la tua area la supporti. Innanzitutto, ciò significa che devi avere il permesso della tua città, in secondo luogo, devi assicurarti che la costruzione e l’installazione di una turbina eolica sia consentita poiché alcune aree non ti permetteranno di farlo (una turbina eolica occuperà un po’ di spazio e sarà evidente da altre case, alterando il paesaggio).

Ala di turbina fatta in casa

Dovrai anche assicurarti che l’area in cui lo stai costruendo abbia abbastanza vento per alimentare la tua turbina. Non vuoi spendere tutto il tuo tempo e denaro per creare questa turbina solo per scoprire che non avrai nemmeno abbastanza vento nella tua zona per usarla. Questo non sarà un vantaggio per te. Quindi assicurati di poter calcolare la velocità media del vento nella tua zona.

Le pale della turbina saranno una delle parti essenziali del tuo mulino a vento. In caso contrario, potresti ritrovarti con una turbina che non funziona o non funziona come ti serve. Quindi assicurati di considerare attentamente questo componente anche più del resto dei pezzi nel tuo mulino a vento per assicurarti che sia di alta qualità e funzionerà come desideri.

Fonti di energie alternative per le case

Puoi scegliere di acquistare le tue ali da un produttore oppure puoi crearle da qualsiasi cosa, dal legno a un tubo in PVC. Dovrai utilizzare un numero tradizionale di ali (tre) per la tua turbina perché questo fornirà la combinazione ideale di efficienza e potenza.

Avrai anche bisogno di una batteria a ciclo profondo e di un controller di carica per collegare il generatore e l’inverter perché questo protegge sia in caso di picchi di corrente o periodi di vento debole (in questo modo, non è necessario acquistare ulteriori materiali).

Un generatore eolico richiede tre pale, un mozzo, un albero anteriore, un generatore, la pala del vento, la flangia del pavimento in ferro, il raccordo del tubo, la base, il condotto, il controller di carica, la batteria e fili isolati. Ognuno di questi pezzi (insieme a una varietà di viti e bulloni) lavoreranno per creare la turbina eolica e il generatore che verranno utilizzati per alimentare la tua struttura (che si tratti di una casa, di un’azienda o di qualsiasi altra cosa). Vuoi assicurarti di avere parti di alta qualità, in modo da non finire con un prodotto malfunzionante.

La prima cosa da fare è prendere le tre lame e collegarle all’hub. Devi assicurarti che siano a circa 120 gradi di distanza l’una dall’altra e siano angolate allo stesso modo. Ciò consentirà alle lame di girare in una direzione piuttosto che essere sballottate dal vento. Se non sono distanziate in modo uniforme o angolate in direzioni opposte, potresti non essere in grado di ottenere la potenza di cui hai bisogno quando soffia il vento.

L’albero destinato a sostenere le lame può essere creato da un 2 x 4 se non hai nient’altro. Ciò consentirà alla banderuola (che collegherai in seguito) di prendere la brezza e far girare la turbina stessa. Inoltre, si desidera un foro da circa ¼ a 1/3 del percorso 2 x 4 in modo da poter collegare il generatore più vicino al punto e infilare i fili facilmente senza che si aggroviglino o che le turbine si blocchino quando le lame girano.

A questo punto il generatore deve essere collegato all’albero di testa. Puoi farlo con cinghie di metallo o con blocchi di legno o PVC. Avrai voglia di proteggere i tuoi connettori dagli elementi. Tieni presente che il metallo può facilmente arrugginire e il legno inizierà a marcire.

Se accade una di queste cose, può causare problemi alla turbina o addirittura danneggiarla, smettere di funzionare o rompersi completamente. Proteggendo questi pezzi dalle intemperie, non dovrai preoccuparti di questi problemi (anche se vorrai comunque controllare frequentemente la tua turbina per prevenire danni).

Energia, tempesta perfetta. E l’Enel deve riaccendere il carbone alla Spezia

Attacca la tua banderuola sul lato opposto dell’asta della testa. La pala non deve essere grande o complessa. Può essere semplicemente un pezzo di lamiera che è 1/3 o giù di lì della lunghezza del 2 x 4 che hai usato per l’asta della testa. Puoi facilmente attaccare questa paletta all’albero della testa semplicemente creando una piccola scanalatura nel 2 x 4 e fissando la paletta su di essa. Questo aiuterà la tua turbina a girare quando il vento si alza (dal momento che il vento non proverrà sempre dalla stessa direzione).

Istruzioni per il montaggio della banderuola

Una flangia del pavimento in ferro da 2.5 cm verrà utilizzata sotto l’albero della testa per supportare l’intero palo. Assicurati di avvitarlo in modo errato e stretto per assicurarti che mantenga l’asta e i pezzi sopra il poeta. Ti consigliamo quindi di avvitare un pezzo di nipplo da 2,5 cm sulla flangia. Ciò consentirà alla turbina di girare con il vento e consentirà alla turbina di muoversi nel modo in cui dirige la banderuola.

Infine, collegare le pale e il mozzo all’albero del generatore e verificare che tutto sia equilibrato. Entrambi i lati del pezzo che hai costruito dovrebbero essere livellati e appesantiti in modo uniforme. Se sembra che ci sia troppo peso sull’estremità della pala, dovresti aggiungere un po’ di peso su questo lato per livellare tutto prima di continuare a creare la torre per la tua turbina. Tieni presente che se questo pezzo non è a livello prima di iniziare, potresti ritrovarti con una turbina pesante e potrebbe rompersi quando alla fine metti insieme l’intero lavoro.

Mentre costruisci la tua base, ricorda che sosterrà l’intera turbina. Ciò significa che deve essere robusta, sovradimensionata e pesante. Se vuoi creare una base permanente, puoi farlo con cemento o sacchi di sabbia. Ricorda che vuoi che il tuo pavimento sia almeno 1/3 dell’altezza della torre in orizzontale.

Assicurati di sapere quanto sarà alta la tua torre prima di iniziare questo passaggio, o prenditi il ​​tempo necessario per capirlo prima di completare la tua base. Avrai anche bisogno di un tubo di diametro da 2,5 cm incastonato nel pavimento di cemento prima che si asciughi e sia fissato a un raccordo a T e a un nipplo da 2,5 cm, ciò consentirà alla tua torre di stare in piedi.

Taglia il condotto per la torre, assicurandoti che sia più spesso dell’apice del tubo (almeno 2,5 cm di diametro). Questo è quanto sarà alto il tuo edificio, quindi assicurati di misurare attentamente prima di tagliare e tieni presente il diametro che hai usato per la tua base quando ti manca questo tubo. Una volta che hai tagliato la tua linea, sei pronto per mettere insieme i pezzi e iniziare con la tua turbina eolica.

Turbina eolica

Collega il controller di carica alla batteria prima di collegarlo a qualsiasi altra cosa, in quanto ciò eviterà picchi di potenza (che potrebbero rovinare la turbina prima ancora che si avvii). Quindi, assicurati di avere fili isolati collegati al controller di carica e assicurati che l’unità sia scollegata dalla pastella in modo da non doverti preoccupare che le pale girino mentre stai cercando di montare la turbina stessa. Non vuoi essere colpito dai bordi e non devi preoccuparti dell’elettricità che scorre attraverso il sistema mentre muovi i pezzi.

Infila il filo attraverso la base e nell’albero della torre dal tee che hai installato dal basso verso l’alto. Potrebbe volerci un po’ di tempo e fatica per far passare il filo, oppure potresti voler usare uno spago per aiutare a infilare il filo fino alla parte superiore della turbina. Ricorda che vuoi fare tutto questo prima di montare l’albero della torre, quindi sarà molto più facile infilare il filo fino in fondo e fuori dalla parte superiore, quindi è pronto quando sei pronto per avviare la turbina.

Usa i tiranti per sostenere il tuo albero mentre lo monti alla base e quindi monti la testa della turbina eolica sul palo. Assicurati di far passare i cavi attraverso la parte superiore e collegarli al generatore. Si desidera che tutto sia installato adeguatamente perché i cavi in ​​cortocircuito possono essere difficili da sostituire una volta che il generatore è completamente montato. Quindi, collega tutti i cavi al generatore e ricollega i cavi alla base alla batteria in modo che la turbina inizi a girare. Ora sei pronto per iniziare a goderti la tua elettricità (quasi gratuita).

Creare il tuo generatore eolico non è per tutti. È qualcosa che non tutti potranno fare a causa delle normative del governo, ma è anche qualcosa che non tutti vorranno fare.