Inondazioni in Europa: almeno 120 morti e centinaia dispersi

Inondazioni in Europa e  frane di fango nella città di Erfstadt-Blessem, nella Germania occidentale. Almeno 120 persone sono morte e altre centinaia nell’Europa occidentale sono disperse dopo alcune delle peggiori inondazioni degli ultimi decenni.

Le precipitazioni record hanno fatto scoppiare gli argini dei fiumi, devastando la regione

La cancelliera Angela Merkel ha chiesto studi e risoluzioni molto ravvicinate e interventi decisi contro il cambiamento climatico.

Inondazioni in Europa

Sono almeno 20 persone sono morte in Belgio. Anche i Paesi Bassi, il Lussemburgo e la Svizzera sono interessati.

Molti fattori contribuiscono alle inondazioni, ma il riscaldamento dell’atmosfera causato dai cambiamenti climatici rende più probabili le precipitazioni estreme.

Il mondo si è già riscaldato di circa 1,2°C dall’inizio dell’era industriale e le temperature continueranno ad aumentare a meno che i governi di tutto il mondo non effettuino tagli drastici alle emissioni.

Stiamo ancora aspettando il bilancio finale, ma questa potrebbe essere l’inondazione più catastrofica che il nostro Paese abbia mai visto“, ha detto.

Abbiamo incontrato un uomo anziano che cercava di entrare in un villaggio che era quasi distrutto. I suoi nipoti erano lì, ha detto, ma non riusciva a contattare i loro genitori.

Anche le autorità dicono di non sapere con certezza quante persone siano scomparse.

Non c’è segnale telefonico in gran parte della regione, rendendo la comunicazione quasi impossibile

Lungo tutto il fiume Ahr ci sono case allagate, ponti rotti, i resti contorti di campeggi e parcheggi per roulotte. Per molte delle persone stordite che abbiamo incontrato mentre esaminavano i danni qui, è quasi impossibile immaginare di ripulire e ricominciare.

Inondazioni in Europa

Sono circa 15.000 poliziotti, soldati e operatori dei servizi di emergenza sono stati schierati in Germania per aiutare nella ricerca e nel salvataggio.

Interi villaggi sono stati distrutti e i funzionari del distretto occidentale di Ahrweiler affermano che fino a 1.300 persone risultano disperse

Nella stessa città, Ansgar Rehbein ha detto a Reuters di aver visto il livello dell’acqua del fiume salire così rapidamente che ha dovuto immediatamente uscire di casa.

Gregor Jericho, residente a Rheinbach nel Nord Reno-Westfalia, ha dichiarato alla BBC: “È una scena molto triste. Strade, ponti e alcuni edifici sono distrutti. C’è spazzatura ovunque.”

Parti di edifici sono sulla strada, le persone sono sedute e piangono. È così triste. Le persone hanno perso le loro case, le loro auto sono nei campi allagati. La mia città sembra che abbia avuto luogo una battaglia“.

“Quando il fiume ha iniziato a straripare e l’acqua è scesa dal fianco della collina, sono passati due minuti prima che il cortile fosse inondato dall’acqua fino alla cintola”, ha detto all’agenzia di stampa.

“Abbiamo dovuto uscire dalla finestra e salire per salvarci”

In Belgio, filmati drammatici delle inondazioni hanno mostrato auto che venivano spazzate via lungo una strada nella città di Verviers. Durante la notte era in vigore il coprifuoco per il rischio di furti.

 

Inondazioni in Europa

I residenti di Liegi, la terza area urbana più grande del Belgio dopo Bruxelles e Anversa, hanno ricevuto l’ordine di evacuare giovedì. I funzionari locali hanno affermato che coloro che non possono uscire dovrebbero trasferirsi ai piani superiori dei loro edifici.

Il fiume Mosa, che attraversa la città, si è stabilizzato venerdì mattina, con piccoli straripamenti in alcune zone.

Cronaca di un disastro annunciato dalle analisi di Roger Harrabin, analista ambientale

Gli scienziati hanno condannato i politici per non aver protetto i loro cittadini da eventi meteorologici estremi come le inondazioni nel nord Europa e la cupola di calore degli Stati Uniti.

Hanno previsto per anni che le piogge estive e le ondate di calore diventerebbero più intense a causa del cambiamento climatico indotto dall’uomo.

Hannah Cloke, professoressa di idrologia all’Università di Reading, ha dichiarato: “Le morti e la distruzione in tutta Europa a causa delle inondazioni sono una tragedia che avrebbe dovuto essere evitata“.

I meteorologi hanno emesso avvisi all’inizio della settimana, eppure gli avvertimenti non sono stati presi abbastanza sul serio e i preparativi sono stati inadeguati“.

“Il fatto che altre parti dell’emisfero settentrionale stiano attualmente soffrendo ondate di calore e incendi da record dovrebbe servire a ricordare quanto più pericoloso potrebbe diventare il nostro tempo in un mondo sempre più caldo”.

Inondazioni in Europa

Gli scienziati affermano che  che stanno alimentando eventi estremi E prepararsi a condizioni meteorologiche più estreme.

Eppure nel Regno Unito, colpito lunedì da una grave inondazione, il comitato consultivo del governo sul cambiamento climatico ha recentemente dichiarato ai ministri che la nazione era persino peggio preparata per condizioni meteorologiche estreme rispetto a cinque anni fa.

Ha detto che il governo stava mantenendo solo un quinto dei suoi impegni per ridurre le emissioni.

E solo questa settimana il governo del Regno Unito ha detto alle persone che non hanno bisogno di ridurre i voli perché la tecnologia risolverà il problema delle emissioni – una nozione che la maggior parte degli esperti considera una scommessa.

I Paesi Bassi non hanno riportato vittime

I Paesi Bassi non hanno riportato vittime, ma migliaia di persone nelle città e nei villaggi lungo il fiume Mosa sono state invitate a lasciare rapidamente le loro case.

Il fiume che attraversa la capitale svizzera Berna ha rotto gli argini, scorrendo a una velocità record di 560 metri cubi al secondo venerdì.

Il Lago dei Quattro Cantoni sta inondando la città e alla gente di Basilea è stato detto di stare lontano dal fiume Reno. C’è anche il rischio di frane e frane nelle Alpi mentre le acque alluvionali defluiscono.

In che modo il cambiamento climatico causa le inondazioni?

Il riscaldamento globale fa evaporare più acqua, il che porta ad un aumento della quantità annuale di pioggia e neve
Allo stesso tempo, un’atmosfera più calda significa che può trattenere più umidità, il che aumenta anche l’intensità delle precipitazioni
Invece di annaffiare delicatamente le piante, queste piogge intense portano a inondazioni, come stiamo vedendo ora nel Nord Europa