La casa di carta 5: svelati i nomi di tre nuovi personaggi

Ormai ci siamo, la prima parte della quinta stagione de La casa di carta sta per arrivare su Netflix. Finalmente, dopo una lunga attesa, gli affezionati fan potranno scoprire le sorti dei loro personaggi preferiti. Intanto, a stemperare l’ansia per le nuove puntate ci pensa il colosso dello streaming. Nelle ultime ore, infatti, è tornato a parlare dei tre nuovi personaggi che si uniranno al cast. I nomi degli attori erano già noti, ma oltre questo non vi erano altre informazioni.

Ci stiamo riferendo a Patrick Criado, Miguel Ángel Silvestre e José Manuel Seda. Si tratta di tre interpreti spagnoli con alle spalle una buona esperienza televisiva.

I tre nuovi personaggi, sicuramente, avranno molto da raccontare. Per sapere come le loro storie entreranno in contatto con quelle degli altri dovremo aspettare il 3 settembre. Per ora, possiamo accontentarci delle notizie che sono state rilasciate.


Rafael (Patrick Criado): è il figlio di Berlino, si è laureato in ingegneria informatica e ha tutte le intenzioni di non seguire le orme del padre.
Sagasta (José Manuel Seda): è un comandate dell’esercito spagnolo che, a forza di uccidere in onore del bene, ha assunto gli stessi comportamenti dei criminali a cui ha dato la caccia per tanto tempo. Si impegna a portare a termine la missione, qualunque sia il prezzo.
René (Miguel Ángel Silvestre): si parlò di lui all’inizio della prima stagione. Prima che tutto cominciasse, era il fidanzato di Tokyo, il suo compagno di rapine e crimini e anche colui che, con la sua scomparsa, le ha spezzato il cuore.

 


La casa di carta: trama della quinta stagione


Gli eventi de La casa di carta 5 riprenderanno esattamente da dove li avevamo lasciati. La banda si trova nella Banca di Spagna da più di 100 ore. È riuscita a salvare Lisbona, ma il Professore si trova nelle mani di Sierra. Avrà bisogno di un piano di fuga per riuscire a salvarsi, ma la situazione apparirà piuttosto disperata.

Inoltre, come se non bastasse, ai problemi iniziali se ne aggiungerà uno ancora più grave: l’arrivo dell’esercito. La banda potrebbe non avere le risorse necessarie per fronteggiare questa lotta, soprattutto adesso che è lontana dal suo capo.