La Roma ha rescisso il contratto con Pedro

Pedro si sta avvicinando alla sua uscita dalla Roma con i giallorossi felici di rescindere il suo contratto per completare un passaggio ai rivali storici della Lazio.

Lo spagnolo è arrivato alla Roma solo la scorsa estate, passando in Serie A dopo la scadenza del contratto con il Chelsea.

Sotto Paulo Fonseca, Pedro ha collezionato 40 presenze complessive in tutte le competizioni, segnando sei volte e registrando sette assist. La sostituzione di Fonseca con Jose Mourinho, forse a causa di precedenti dissidi tra il giocatore ed il tecnico, ha provocato l’inserimento del fuoriclasse spagnolo tra gli esuberi della prima squadra ed il giocatore è stato invitato a trovarsi una nuova squadra per la prossima stagione.

Mourinho è stato il manager che ha portato Pedro a Stamford Bridge nel 2015 ma la convivenza tra il tecnico lusitano e lo spagnolo non è stata delle più felici.

Pedro è arrivato alla Roma solo la scorsa estate, ma ora sembra destinato a trasferirsi dall’altra parte del Tevere e passare alla Lazio. Il calciatore 

Pedro, in attesa della rescissione dalla Roma ha rilasciato un’intervista al The Telegraph, in cui ha detto, a proposito della stagione con Fonseca: “Si trattava di tutto, niente andava bene. Eravamo molto bassi in campionato, gli spiriti erano molto bassi, la fiducia era molto bassa, tutto stava andando storto”.

Ha reso molto difficile essere in forma, essere in una buona posizione. Era semplicemente tutto, non era giusto“.

Molteplici fonti della stampa italiana suggeriscono che un accordo potrebbe essere concluso a breve con Pedro destinato a diventare uno dei pochi giocatori a superare lo spartiacque tra Romae Lazio.

 

Dopo aver lasciato Mourinho, Pedro sarà allenato da un altro ex allenatore del Chelsea, Maurizio Sarri che lo ha indicato alla sua società come come un obiettivo primario.

L'allenatore dell'AS Roma Jose Mourinho fa un gesto durante una partita di calcio internazionale amichevole tra AS Roma e Sevilla FC allo stadio Algarve di Loule, in Portogallo, il 31 luglio 2021. (Foto di Pedro Fiúza/NurPhoto via Getty Images)

Jose Mourinho ha chiarito che lo spagnolo non è nei suoi piani per la prossima stagione

e ha elogiato i proprietari della Roma per il loro diligente lavoro nel mercato dei trasferimenti.

All’inizio di questa settimana, la Roma ha concluso l’acquisto dell’attaccante Tammy Abraham in quello che il suo nuovo manager ha descritto come un grande colpo.

Devo dire che il direttore generale e i proprietari sono stati fantastici“, ha detto Mourinho a Roma TV.

La realtà è che abbiamo iniziato la pre-stagione pensando di avere [Edin] Dzeko e quello che è successo è stata una sorpresa per tutti noi“.

In un mercato incredibilmente difficile e in una situazione finanziaria difficile per tutti, o più precisamente, quasi tutti i club, avere la volontà, l’ambizione, il rispetto per le emozioni dei tifosi e reagire in questo modo dopo aver perso Dzeko e aver fatto entrare Tammy Abraham è stato davvero un gran colpo“.