L’account Twitter di Donald Trump sospeso definitivamente per “incitamento alla violenza”

I capi di Twitter hanno sospeso in modo permanente l’account Twitter del presidente Donald Trump a seguito del “rischio di ulteriore incitamento alla violenza”.
La mossa audace dei giganti dei social media arriva pochi giorni dopo che l’account del presidente è stato sospeso per 12 ore a seguito di una protesta di massa che ha visto i sostenitori di Trump assalire il Campidoglio.

Mentre la violenza si svolgeva nel cuore della politica americana, Trump ha utilizzato i suoi profili sui social media per condividere un messaggio con i suoi sostenitori, incoraggiandoli a tornare a casa prima di aggiungere “ti amiamo”.

Durante il suo periodo allo Studio Ovale, il presidente ha espresso molte delle sue decisioni ai 75 milioni di persone che lo avevano seguito, oltre a utilizzare la piattaforma per affermare che le elezioni, che lo hanno visto perdere l’incarico a favore di Joe Biden, sono state “false”. “.

In seguito alle affermazioni distorte delle star di The Apprentice, i capi di Twitter hanno preso la decisione di condividere le dichiarazioni di non responsabilità sul suo post secondo cui i suoi tweet non erano veri.
La decisione è stata presa a seguito di due controversi tweet del presidente che dovrebbe lasciare l’incarico tra pochi giorni.

Un post diceva: “I 75.000.000 di grandi patrioti americani che hanno votato per me, America First e make America grand again, avranno una “voce gigante” a lungo nel futuro. Non saranno mancati di rispetto o trattati ingiustamente in alcun modo, forma o forma!

In una dichiarazione rilasciata dal gigante dei social media, è stato dichiarato: “Dopo un’attenta revisione dei recenti Tweet dall’account @realDonaldTrump e del contesto che li circonda, in particolare il modo in cui vengono ricevuti e interpretati dentro e fuori Twitter, abbiamo sospeso in modo permanente l’account. a causa del rischio di ulteriore incitamento alla violenza”.

“Nel contesto degli eventi orribili di questa settimana, mercoledì abbiamo chiarito che ulteriori violazioni delle Regole di Twitter avrebbero potenzialmente portato a questa stessa linea di condotta”.

“Questi due Tweet devono essere letti nel contesto di eventi più ampi nel paese e dei modi in cui le dichiarazioni del Presidente possono essere mobilitate da un pubblico diverso, anche per incitare alla violenza, nonché nel contesto del modello di comportamento da questo account nelle ultime settimane”.

“Dopo aver valutato la lingua in questi Tweet rispetto alla nostra politica sulla glorificazione della violenza, abbiamo stabilito che questi Tweet violano la politica sulla glorificazione della violenza e l’utente @realDonaldTrump dovrebbe essere immediatamente sospeso in modo permanente dal servizio.”

Dopo la notizia della sospensione, il consigliere senior di Trump, Jason Miller, è andato su Twitter per descrivere l’atto come “disgustoso”.

In un tweet ai suoi 256.900 follower, ha affermato: “Disgustoso. Big Tech vuole cancellare tutti i 75 milioni di sostenitori di @realDonaldTrump. Se non pensi che verranno a prenderti dopo, ti sbagli”.