Netflix: annunciata docuserie sulla missione spaziale Inspiration4

Netflix presenterà presto in anteprima una serie di documentari sulla cronaca di Inspiration4, la prima missione spaziale interamente civile al mondo, ha annunciato giovedì il colosso dello streaming.

Lo spettacolo di cinque episodi andrà in onda a settembre e mostrerà come l’equipaggio di quattro membri si sta preparando per lanciarsi nello spazio a bordo di un razzo SpaceX Falcon 9, in tempo reale.

La missione, prevista per il 15 settembre, è finanziata e gestita da Jared Isaacman, il 38enne fondatore della società di elaborazione dei pagamenti Shift4 Payments e l’ultimo ricco uomo d’affari a trarre vantaggio dalla crescente industria del turismo spaziale.

Isaacman ha invitato tre persone che viaggeranno con lui: un operatore medico, un professore universitario e un ingegnere.

Lo spettacolo, intitolato “Countdown: Inspiration4 Mission To Space, porterà gli spettatori dietro le quinte con i quattro membri dell’equipaggio, dalla loro selezione non convenzionale e l’intenso addestramento durato mesi degli astronauti commerciali, attraverso i momenti intimi ed emotivi che portano al decollo”, ha annunciato Netflix in una nota.

L’episodio finale andrà in onda dopo il completamento della missione e “presenterà un accesso senza precedenti all’interno del veicolo spaziale, catturando il lancio e il viaggio dell’equipaggio nello spazio, nonché il loro ritorno a casa sulla Terra”.

Lo spettacolo è prodotto da Connor Schell e diretto da Jason Hehir.

L’equipaggio deve riflettere i pilastri principali della missione, ovvero: leadership, speranza, generosità e prosperità.

Il posto della “speranza” è andato a Hayley Arceneaux, 29 anni, assistente medico, sopravvissuta al cancro da bambina e che diventerà la prima persona ad andare nello spazio con una protesi.

Arceneaux lavora al St. Jude Children’s Research Hospital, dove è stata curata da bambina. Isacmaan sta usando Inspiration4 per raccogliere 200 milioni di dollari per l’ospedale.

A rappresentare la “generosità” c’è Chris Semborski, 41 anni, un veterano dell’aeronautica statunitense che ora lavora nell’industria aerospaziale. Sian Proctor, un imprenditore di 51 anni, professore di geoscienze e due volte candidato astronauta della NASA, simboleggia la “prosperità”.

“Se possono andare loro, possiamo andare tutti”, ha affermato un video promozionale per lo spettacolo, pubblicato giovedì.

I turisti sono già andati nello spazio negli anni 2001-2009 a bordo di navi spaziali russe, ma a differenza della missione Inspiration4, erano accompagnati da astronauti professionisti.