Prepper: regole di buon senso

Troppi prepper fanno progetti ristretti o investono eccessivamente in attrezzature specifiche ignorando i buchi evidenti nei loro piani

1629
Prepper: regole di buon senso
Prepper: regole di buon senso

I cattivi consigli possono portare a innumerevoli ore e soldi sprecati e troppa ansia e frustrazione. O peggio, finire per essere meno preparato perché le cose sono diventate troppo complicate.

La preparazione dovrebbe essere:

  • Responsabile. È intelligente e normale prepararsi per le emergenze.
  • Preziosa. Il punto è davvero trarre beneficio dalla preparazione se mai dovessi averne bisogno.
  • Facile. Non sprecare centinaia di ore a scavare in contenuti errati e confusi.
  • Conveniente. Quasi tutti i budget possono coprire le basi della preparazione.
  • Confortante. Abbi la tranquillità che tu e la tua famiglia siate pronti.
  • Divertimento. È stimolante e divertente capire come diventare una persona più autosufficiente.

Le regole sane del prepper:

  • Non puoi prevedere cosa accadrà. Ci sono troppe variabili.
  • I dati e la ragione dovrebbero sempre vincere sulle opinioni e sulle idee poco pratiche.
  • Segui la regola 80-20 per concentrarti sulle cose giuste e ottenere il massimo valore.
  • È impossibile essere preparati al 100% per il 100% degli scenari.
  • Le ottime preparazioni sono un mix di attrezzatura, forniture, abilità, pratica, pianificazione, comunità e te.
  • Affinché gli attrezzi o le abilità siano utili, devono essere il più semplici, pratici e affidabili possibile. Ciò significa che le buone preparazioni sono sempre pronte.
  • Non cercare di memorizzare elenchi e istruzioni. Concentrati sull’apprendimento di concetti e sull’acquisto di attrezzature ad alta utilità in modo da poter pensare al volo e adattarti.
  • Ogni livello di budget può prepararsi, ma ottieni ciò per cui paghi. Quando si tratta di salvarti la vita è meglio “compra una volta, piangi una volta”.
  • Sii orgoglioso del fatto che stai adottando misure per essere responsabile e autosufficiente. Condividi questa responsabilità di preparazione con la tua famiglia, gli amici e i vicini.
  • La preparazione non dovrebbe dominare la tua vita o peggiorarla. Dedicagli una quantità ragionevole di tempo, denaro ed energia.

Esempio comune di come il buon senso guidi quasi tutte le decisioni di base

Quando si pensa all’elenco definitivo di ciò che dovrebbe esserci nel vostro zaino, un errore estremamente comune e pericoloso che le persone commettono è mettere troppo peso in una borsa troppo grande e ovvia.

Vediamo persone che hanno caricato chili e chili di attrezzatura in borse da caccia più grandi di 60 litri (per riferimento, il più grande bagaglio a mano dell’aereo è di circa 45-50 litri) con tutti i tipi di toppe militari.

La tua preparazione deve essere pratica e utilizzabile, altrimenti è quasi peggio che non avere nulla. Hai mai camminato per cinque chilometri con un enorme zaino da 50 chili e acqua limitata? Chiedi a qualsiasi soldato… fa schifo.

Poiché sappiamo che l’attrezzatura deve essere affidabile per essere utile, e che in una crisi il nostro cervello umano non funziona molto bene e dobbiamo rendere le cose semplici, è importante che uno zaino sia sempre pronto. Non puoi armeggiare cercando di raccogliere la tua attrezzatura o ricordare dove l’hai messa quando ogni secondo conta.

Non puoi prevedere cosa accadrà, quando, dove sarai, chi sarà con te, se è estate o inverno, giorno o notte, se sarai ferito, se le strade saranno utilizzabili e così via. Alcune persone difenderanno il loro pesante zaino dicendo “beh, il mio piano è semplicemente metterlo in macchina e guidare verso la mia posizione di bug out“.

Possiamo prendere in prestito la tua sfera di cristallo, per favore?

Poi discuteranno: “Chi se ne frega se è troppo pesante? Se finisco a piedi, tolgo un po’ di peso“.

E se non hai tempo e devi scappare velocemente?

Una pianificazione sciatta significa che potresti aver acquistato due prodotti diversi per fare due cose diverse invece di un prodotto che fa entrambe le cose. Allora, quale butti via? O forse hai riempito la tua borsa di scatolame pesante invece di cibo adeguato perché non ti piacevano i sapori.

Il tuo zaino dovrebbe essere resistente e poco appariscente. Risparmiare soldi acquistando uno zaino a buon mercato non vale il rischio che poi ti cada a pezzi sul campo. Inoltre, non vuoi andare in giro con uno zaino mimetico militare che urla “ehi, ho le provviste!” o uno arancione brillante e difficile da nascondere.

Non puoi prevedere cosa accadrà

Troppi prepper fanno progetti ristretti o investono eccessivamente in attrezzature specifiche ignorando i buchi evidenti nei loro piani. Qual è il punto di essere super preparati per un enorme brillamento solare se non riesci a gestire un semplice uragano?

In questo senso dovresti pensare a dove vivi e cosa è più probabile che accada intorno a te. Vivi a San Francisco? Dovresti prendere in considerazione scenari sismici e magari fare qualche personalizzazione nella tua preparazione una volta che hai coperto le basi 80-20. Vivi nell’entroterra? È meno probabile che tu abbia servizi governativi di emergenza ma più facile che potrai trovare acqua fresca.

Non puoi prevedere cosa accadrà, quando, dove sarai o una qualsiasi delle circostanze. Potresti essere a fare la spesa in una tempesta di neve o nudo in una spa con una maschera di fango. Forse sei in vacanza in famiglia d’estate o in vacanza sugli sci d’inverno. Di giorno, di notte, da solo, con estranei, su un autobus, ubriaco, la tua macchina è in officina o sei a casa con una gamba rotta. Chi lo sa?

Un altro errore comune riguarda i tempi. Questo è il motivo per cui riteniamo che le “borse da 72 ore” più comunemente commercializzate siano difettose. O perché non siamo d’accordo con le preparazioni che classificano gli zaini esclusivamente in base al tempo, in cui una borsa ha cibo ma non ha la capacità di cucinare o cacciare mentre un’altra borsa ha solo strumenti per cucinare e cacciare ma nessun cibo da mangiare al volo.

Il pericolo è che se prevedi che ti servirà solo una borsa per sostenerti per 72 ore, prenderai decisioni diverse su cosa includere (come il cibo) e sarai meno preparato per situazioni più lunghe. È utile pensare al tempo ma non esserne vincolato.

I preparativi dovrebbero essere il più semplici, pratici e utilizzabili possibile

Il nostro cervello funziona in modo diverso in caso di crisi. Alcune cose migliorano, come i nostri sensi e la capacità di correre. Ma altre cose peggiorano, come la nostra memoria o prendere decisioni razionali nel momento in cui abbiamo più bisogno di quelle abilità.

Per questi e altri motivi (come non sapere cosa accadrà), è importante che le tue preparazioni siano pratiche e utilizzabili. In altre parole, meno devi ricordare o capire all’istante, meglio le cose andranno.

Se tuo figlio di 10 anni dovesse usare un pezzo della tua attrezzatura anche se non l’ha mai visto prima, sarebbe in grado di farlo? E se ci fosse bisogno di collegare il generatore? Cosa succede se il tuo braccio è ferito: sei in grado di applicare un laccio emostatico da campo con una mano sola?

Gli aghi da decompressione e i tubi esofagei sono un ottimo esempio. Sono inclusi negli IFAK militari standard (kit di pronto soccorso individuale) e i soldati ricevono un po’ di addestramento nel loro utilizzo. Ma per la maggior parte delle persone questi strumenti sono abbastanza poco pratici e potrebbero causare danni se usati in modo errato, quindi generalmente, se non si possiede una preparazione adeguata, è meglio ignorarli.

Le buone preparazioni sono sempre pronte

Il nostro cervello può ricordare solo un tot. Questo è il motivo per cui Steve Jobs trattava solo tre punti principali durante le sue famose presentazioni. Aggiungi un’emergenza ad alta adrenalina e in rapido movimento al mix e hai una ricetta per non pensare chiaramente.

Per questo motivo, e poiché non possiamo prevedere cosa accadrà, è importante essere sempre preparati. Questo è più facile a dirsi che a farsi. La vita si mette in mezzo: forse hai iniziato ad aggiornare le batterie nel tuo kit di emergenza ma poi hai dimenticato di finire e i pezzi ora sono sparsi.

La maggior parte delle persone lavora con un budget limitato e quasi tutti odiano sprecare denaro. Quindi una situazione comune durante la preparazione è qualcosa del tipo “Voglio avere un altro zaino, ma ho già uno zaino per viaggiare, quindi lo userò nel caso qualcosa vada storto e ho bisogno di scappare“.

Nella maggior parte dei casi questo tipo di pensiero ti farà più male che bene. Nello scenario bug out, anche se lo zaino da viaggio è adatto per uscire, parte del valore di un BOB è averlo imballato e pronto per partire, senza preoccuparsi di dove hai lasciato un oggetto o dove è nascosto.

Supponendo che tu abbia la presenza di mente e abbastanza tempo per mettere insieme il tuo BOB proprio nel momento in cui ne hai bisogno, è un pensiero pericoloso.

Essendo pratico, ci possono essere momenti in cui va bene (o anche bene) fare il double dip. Se stai uscendo per un’escursione di un giorno e vuoi portare la tua bottiglia d’acqua con filtro integrato, va bene. Prendila quando esci e rimettilo nel tuo BOB quando torni a casa. C’è il vantaggio aggiuntivo di testare la tua attrezzatura in modo da sapere che funziona, come funziona, se sta per scadere, ricordare dove si trova, ecc. Ma la chiave è essere intelligenti e disciplinati al riguardo.

Concentrati sugli elementi costitutivi ad alto valore

Alto valore significa che con un po’ di sforzo ottieni un sacco di ricompense. Significa anche cose facili da ricordare e da usare, o un prodotto semplice che fa molte cose. Ci sono tonnellate di pagine web clickbait per i prepper con titoli come “18 modi in cui puoi usare le fascette dopo SHTF” o “ecco come puoi costruire un generatore eolico con vecchie parti di biciclette“.

La cosa sbagliata da fare è cercare di ricordare quei 18 modi per usare una fascetta. La cosa giusta da fare è saltare del tutto il post o, se lo leggi, provare a togliergli qualcosa che puoi fissare nella parte posteriore del tuo cervello.

Forse il vero valore è imparare che le fascette sono in realtà molto resistenti e versatili, quindi dovrebbero essere qualcosa che hai nella tua attrezzatura e a cui pensare quando risolvi problemi che vanno da come ammanettare qualcuno a come appendere un cervo per scuoiarlo.

Usa la regola 80-20 a tuo vantaggio

La Regola di Pareto 80-20 è famosa per ottime ragioni. Questa regola appare in luoghi come la natura, la società umana e l’economia con un livello spaventoso di frequenza e accuratezza. Ad esempio, il 20% delle persone determina l’80% della politica, o il 20% dei lettori pubblica l’80% dei commenti.

La regola 80-20 è un ottimo quadro per la preparazione. Con un po’ di lavoro puoi ottenere la maggior parte del valore possibile. Il semplice fatto di avere due settimane di scorte in casa e uno zaino significa che sei più preparato a gestire le emergenze rispetto all’80% della popolazione.

Essere preparato richiede un sacco di lavoro. Investirai nell’energia solare e nella filtrazione dell’acqua per la tua casa, anni di forniture, lezioni di medicina d’emergenza sul campo e così via. Tutto questo è molto utile (e divertente!), ma richiede sproporzionatamente più tempo e denaro.

È impossibile coprire tutte le eventualità. Sarai sempre in grado di immaginare uno scenario per cui non sei completamente preparato, ma perderai la testa (e il portafoglio) cercando di essere pronto al 100%.

Non farti prendere dalla micro-ottimizzazione. Mentre navighi su Google nel mondo del prepper, leggerai 1.000 opinioni diverse e finirai per essere più confuso di quando hai iniziato. Il framework 80-20 ti aiuta a trovare la risposta “abbastanza buona“, soprattutto se vuoi trovarla rapidamente.

Ad esempio, c’è una discussione infinita su quale calibro di munizioni sia il migliore per una pistola. La risposta 80-20 “abbastanza buona” è che .22 LR è troppo debole e .45 è troppo ingombrante e non vale la pena sacrificare la capacità. Il che Che lascia i calibri 9mm e .40.

Per andare oltre l’80-20 e scegliere tra il 9 e il 40, iniziamo a scavare in decenni di dati sul campo dell’FBI, test del gel balistico, ecc. (cosa che stiamo facendo per un post futuro e crediamo che la risposta sia 9 mm).

Mentre approfondisci il campo prepper, tieni presente che solo perché le persone stanno discutendo qualcosa non significa che sia effettivamente un dibattito valido. Quando vediamo persone che discutono su qualcosa, che si tratti di preparazioni o cambiamenti climatici, il nostro cervello presume che sia un dibattito pertinente e ragionevole ma di solito non lo è.

Le ottime preparazioni sono un mix di attrezzatura, forniture, abilità, pianificazione, comunità e te

Ci sono stereotipi cliché come “i prepper di sinistra non hanno attrezzatura ma sanno molto sull’inscatolamento del cibo” e “i prepper di destra hanno molte pistole ma non sanno come fornire assistenza medica“.

Francamente, c’è del vero dietro quegli stereotipi. I prepper di solito possono essere divisi in due campi. Coloro che si affidano all’attrezzatura ma hanno poche abilità rispetto a coloro che hanno abilità ma non amano l’attrezzatura. La risposta corretta è da qualche parte nel mezzo. Dipendere eccessivamente da un elemento è intrinsecamente imperfetto perché stai cercando di prevedere il futuro presumendo che una cosa sia la cosa “giusta”.

L’attrezzatura è importante. Le competenze sono importanti. La forma fisica e mentale è importante. La capacità di sopravvivere da soli e aiutare una comunità è importante. Se hai un’armeria enorme ma non sai come cucinare il cibo crudo, sei nei guai. Se hai il miglior orto urbano ma non puoi difenderti da chi ti ruba il cibo, sei nei guai.

Investi nella migliore qualità che puoi

Il budget è un problema comprensibile per molte persone. Ma la buona notizia è che quasi ogni livello di budget può prepararsi, specialmente per coprire quegli 80-20 elementi di base come due settimane di forniture domestiche.

Una delle cose più difficili che affrontiamo quando facciamo raccomandazioni è il bilanciamento della qualità rispetto al costo.

La preparazione è una di quelle aree in cui è molto vero che ottieni quello per cui paghi. Quando si tratta di cose che salveranno la tua vita e quella della tua famiglia, pensiamo che sia meglio “compra una volta, piangi una volta” piuttosto che cercare di risparmiare un centesimo.

La differenza tra un fucile da € 500 e un fucile da € 1.500 potrebbe essere che quello di qualità superiore dura 10 anni in più rispetto a quello più economico e non si inceppa sul campo quando ne hai più bisogno. Dal momento che stiamo pianificando una vasta gamma di scenari e potresti aver bisogno di quella pistola per molto tempo, meglio investire in una qualità che dura.

Ogni volta che possiamo, cerchiamo di dare la nostra raccomandazione principale e una “scelta del budget” di riserva. Ma a volte non includiamo la scelta del budget se le opzioni di budget sono così spazzatura che sprecheresti i tuoi soldi.

Un buon esempio sono le radiotrasmittenti portatili. La scelta giusta per la maggior parte delle persone è intorni ai 65 euro e quelle “economiche” dureranno poco e saranno poco utili stanno tra i 20  ed i 30. Non vale la pena risparmiare 35 euro per ottenere quello che si rivelerà spazzatura.

Abbiamo testato personalmente una delle radio di emergenza “budget” più votate disponibili su Amazon. Ha cinque stelle perché le persone lo comprano, lo provano una volta, funziona e danno una recensione positiva. Ma l’abbiamo testato dopo che era rimasto sul nostro scaffale per tre anni ed era completamente morta e irreparabile – per fortuna lo abbiamo scoperto prima che ne avessimo veramente bisogno.

A volte è vero il contrario. Ad esempio, alcuni dei comuni attrezzi da cucina che acquistiamo per il nostro campeggio personale sono l’opzione più economica perché vogliamo davvero tirarli fuori sul campo, batterli, testarli, imparare a usarli e quindi sostituirli.

Quanto dovresti spendere?

Se sei nuovo di zecca nella preparazione, dovresti aspettarti di spendere un minimo di $ 800 /1.000 euro per te stesso. Una famiglia di quattro persone potrebbe spendere almeno 2.500 euro. Una volta che hai speso quei soldi, quelle basi costerebbero solo circa $ 50 all’anno per essere manutenute.

Non devi spendere tutti quei soldi in una volta. Puoi comprare la cosa più importante per 40 euro, poi risparmiare, comprare la seconda cosa, ripetere. È sempre meglio iniziare ora, anche se hai solo 20 da spendere.

Se stai discutendo se ne valga la pena, fai un passo indietro e pensa ai soldi che spendi per cose come l’assicurazione dell’auto o l’assicurazione della casa. Perché spendere 1.000 euro all’anno per l’assicurazione contro le inondazioni e non 1.000 per assicurarsi che la vostra famiglia sopravviva all’alluvione?

Man mano che ti prepari più seriamente, pensiamo che l’1-2% del tuo reddito sia un importo ragionevole da spendere all’anno come polizza assicurativa per la tua casa e la tua vita. Ovviamente alcune cose come rendere indipendente la tua casa dalla rete elettrica sono grandi investimenti iniziali che ripagano in 30 anni.

Condividi la tua preparazione con i tuoi cari e nascondila agli estranei

C’è una credenza obsoleta che devi essere totalmente anonimo e nascondere la tua preparazione a tutti.

Alcuni dei motivi principali sono lo stigma sociale e la “sicurezza operativa”. Fondamentalmente, non vuoi che persone affamate casuali si presentino alla tua porta in una crisi. Ma includiamo una certa quantità di “sicurezza operativa” come parte del Sane Prepper Framework perché il pensiero si è evoluto e influenza molte delle nostre decisioni.

Hai visto l’esempio precedente sulle borse bug out e perché ovviamente le borse dall’aspetto militare o le borse dai colori vivaci sono scelte sbagliate. Se le cose vanno così male che hai solo una borsa per sostenere la tua vita, vuoi che sia fatta in modo da non attirare gli aggressori e di nasconderla quando necessario.

D’altra parte, ci sono molti esempi in cui c’è forza nei numeri. Anche se ignori l’aspetto disinteressato di “ama il tuo prossimo” sociale della preparazione e stai pensando in modo puramente egoistico (che va bene!), Trai beneficio dal portare più persone nella tua cerchia ristretta.

Ad esempio, i tuoi vicini probabilmente ti vedono portare una borsa per armi dentro e fuori dalla tua auto quando vai al poligono di tiro. Vedono i pannelli solari sul tuo tetto e il giardino nel tuo cortile. Parlando con te di cose quotidiane o cose come la politica, possono dire che sei una persona premurosa che comprende lo stato del mondo e “collabora con gli altri”.

Quindi, quando SHTF, probabilmente verranno a bussare alla tua porta anche se non avevano idea che avessi un bunker nel seminterrato con dieci anni di scorte.

Puoi migliorare la tua preparazione riducendo la probabilità che le persone intorno a te rovinino i tuoi piani o portino via le tue scorte. Oppure potete aiutarvi a vicenda nel caso in cui una delle vostre cose si rompa.

I vantaggi di incoraggiare le persone a te vicine a prepararsi sono molto più grandi del rischio che ti sfruttino in una crisi perché hai detto loro che ti stai preparando.

I dati dovrebbero (quasi) sempre battere le opinioni

Questo potrebbe sembrare ovvio, ma è gravemente carente tra i prepper.

C’è un motivo per cui le stesse domande e gli stessi dibattiti continuano a emergere ancora e ancora, e perché ci sono 3,8 milioni di risultati su Google per “miglior zaino”.

Quando l’essere prepper è diventata una cosa interessate e le persone hanno avviato i loro blog personali e canali YouTube, si trattava principalmente di consigli personali. “Ecco cosa ho messo nella mia borsa, quindi dovresti farlo anche tu!” Che è un buon punto di partenza, ma causa così tanto rumore che non sai quale sia la risposta giusta.

La preparazione non dovrebbe dominare la tua vita o peggiorarla

La comunità dei prepper è un gruppo appassionato e impegnato, il che fa parte del motivo per cui è davvero divertente.

Ma c’è un problema comune con così tanta passione: a volte le persone vengono così risucchiate nella preparazione che può dominare la loro vita e il loro denaro, o lasciano che la paura cresca così tanto che smettono di godersi la vita che hanno oggi.

Spera per il meglio, pianifica il peggio. Puoi e dovresti comunque fare il possibile per migliorare il tuo mondo, ma anche proteggere le tue scommesse con un piano di riserva non è ipocrita. È intelligente.