Seoul si dirige verso il blocco mentre i contagi crescono in Corea del Sud

La Corea del Sud ha registrato il numero più alto di sempre di nuove infezioni giornaliere da Covid-19 in 24 ore; lo ha comunicato l’Agenzia coreana per il controllo e la prevenzione delle malattie, nel terzo giorno consecutivo di nuove infezioni record.

A partire da lunedì, per la prima volta a Seoul e nelle regioni limitrofe, i limiti di circolazione e assembramento verranno inaspriti al livello più rigoroso possibile per contrastare il coronavirus.

In Corea del sud sono stati registrati 1.378 nuovi casi di Covid-19 alla mezzanotte di venerdì, in aumento rispetto al record di 1.316 registrato il giorno prima.

Un operatore medico preleva un campione in una stazione di test Covid-19 improvvisata a Seoul
La Corea del Sud aumenta le restrizioni Covid al livello più alto a Seoul in mezzo alla “massima crisi”

La Corea del Sud finora è andata meglio di molte nazioni industrializzate in termini di infezioni e decessi, con un tasso di mortalità dell’1,22% e il numero di casi gravi a 148, che è molto inferiore al precedente picco di fine dicembre.

Tuttavia, la tendenza al rialzo ha portato ad avvertire che il numero di nuovi casi potrebbe quasi raddoppiare entro la fine di luglio.

 

Come conseguenza, il governo a varato restrizioni più dure, compreso il consiglio alla popolazione di rimanere a casa il più possibile e di limitare gli incontri sociali ad un massimo di due persone dopo le 18:00.

Circa l’11% dei 52 milioni di persone della Corea del Sud ha completato la vaccinazione, mentre il 30% ha ricevuto una dose, ha affermato KDCA in una nota.

Il paese mira a raggiungere l’immunità di gregge prima di novembre inoculando il 70% del pubblico con almeno un’iniezione entro settembre.

Le infezioni totali da Covid-19 della Corea del Sud ad oggi ammontano a 166.722 con 2.038 morti.

La variante Delta è responsabile di una crescente ondata di nuovi casi nella regione, che in precedenza aveva gestito la pandemia con un certo successo, e preoccupa il ritmo lento delle vaccinazioni in paesi tra cui Corea del Sud, Australia e Thailandia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Please reload

Attendere...