Stoccaggio e conservazione dell’acqua per l’emergenza

Lo stoccaggio, l'approvvigionamento e la filtrazione dell'acqua vanno di pari passo. I prepper vivono di questo fatto: una persona può vivere circa tre settimane senza cibo, ma solo tre giorni senza acqua

1010
Stoccaggio e conservazione dell'acqua
Stoccaggio e conservazione dell'acqua

La prolungata siccità che sta vivendo il nostro paese, particolarmente al settentrione, richiama una delle nozioni basilari per un prepper: la scorta d’acqua.

Lo stoccaggio, l’approvvigionamento e la filtrazione dell’acqua vanno di pari passo. I prepper vivono di questo fatto: una persona può vivere circa tre settimane
senza cibo, ma solo tre giorni senza acqua. È indubbio che l’acqua da bere sia fondamentale per la sopravvivenza ma bisogna ricordarsi anche che l’acqua è fondamentale per l’igiene, per cucinare e per coltivare ortaggi e frutta.

In questo articolo vedremo come possiamo accantonare una scorta d’acqua di emergenza. Ricordiamoci che una prolungata siccità rientra tra le possibili catastrofi che un preppaer deve essere pronto ad affrontare.

La maggior parte dei prepper non riesce a immagazzinare acqua a sufficienza, anche se potrebbe avere a disposizione metodi di filtrazione dell’acqua adeguati. È necessario
disporre di una scorta di acqua non solo per bere, ma anche per cucinare
e per l’igiene. Inoltre, i prepper devono sapere come prelevare l’acqua e filtrarla.

Una strategia dell’acqua per i prepper include la conservazione, il filtraggio,
individuazione delle riserve idriche e la creazione di nuove risorse idriche.

L’acqua in bottiglia è la tua prima difesa: conservala

Pensa a questo: la cosa più economica, veloce e migliore che puoi fare per la tua sopravvivenza è prendere l’acqua in bottiglia. Se non hai molte brocche d’acqua, prendine subito qualcuna. L’acqua in bottiglia è la tua prima difesa perché a lungo termine dovrai procurarti più acqua e imparare a filtrarla. Avrai anche bisogno di opzioni di stoccaggio dell’acqua in quantità maggiori.

Perché l’acqua in bottiglia è così importante da conservare?

L’acqua in bottiglia può durare a tempo indeterminato, anche se è una buona idea ruotare la tua acqua in bottiglia per mantenere una migliore degustazione. “Non posso semplicemente mettere l’acqua in bottiglia in garage”? Forse, ma il garage non è sempre il posto migliore per conservare l’ acqua. Prendi nota di questi importanti suggerimenti su come conservare l’acqua in bottiglia in modo sicuro:

  • Conservare l’acqua in bottiglia in un luogo fresco e asciutto, al riparo dalla luce solare e non appoggiata direttamente sul cemento;
  • Evitare di impilare brocche, casse o scatole d’acqua troppo in alto. Il troppo peso può provocare il collasso della pila e danneggiare i contenitori;
  • Rinnova le scorte e controllale spesso per essere certo di disporre di un quantitativo adeguato.

Bere l’acqua in bottiglia entro tre giorni dall’apertura per ridurre al minimo il rischio di agenti patogeni microbiologici o muffe

Avrai bisogno di più acqua di quanto pensi

Oltre all’acqua potabile, dovrai anche conservare l’acqua per ricostituire gli alimenti secchi (cucinare pasta, pasti liofilizzati, riso e fagioli), pulire piatti e utensili e fornire un’igiene adeguata (ricordarsi anche di conservare acqua per animali domestici e bestiame).

Gli effetti della disidratazione possono andare dalla letargia, al mal di testa alla perdita di prontezza mentale fino alle infezioni del tratto urinario e alla formazione di calcoli renali! Anche se sei un prepper avanzato e pensi di sapere tutto sull’acqua e
sull’idratazione, considera questo fatto importante: avrai bisogno di almeno 120 litri d’acqua al mese a persona.

Quanta acqua dovrebbe immagazzinare una persona?

360 litri sono la scorta d’acqua di tre mesi per una persona. Le normali attività, come lavare i piatti e l’igiene aumenteranno aumenteranno il tuo bisogno e, generalmente, dovresti contare su almeno altri 400 litri a persona per tre mesi.

Sapevi che la tua vasca da bagno è una buona fonte di stoccaggio dell’acqua dell’ultimo minuto?

Riempire la vasca da bagno è una delle prime cose da fare subito dopo una calamità.

La purificazione dell’acqua è un’abilità  essenziale del prepper

O sterilizzi la tua acqua o ti prepari per complicazioni mediche. I prepper considerano prioritario conoscere i metodi di filtrazione per la loro  sopravvivenza. Esistono diversi metodi utilizzati dai prepper per rendere sicura l’acqua potabile:

Bollitura

Il metodo più antico di purificazione dell’acqua, provato e vero, è bollire l’acqua. Quanto tempo deve bollire? Bastano solo 10 minuti!

Sabbia, carbone e rocce

Un calzino o un contenitore con sabbia sul fondo, con carbone e rocce sono l’ideale per filtrare l’acqua. La maggior parte dei preppers non si rende conto che questo non renderà l’acqua totalmente sicura. Questo metodo renderà comunque l’acqua più gustosa e almeno ridurrà i batteri.

Cloro

Il cloro nell’acqua ucciderà la maggior parte dei microorganismi; ci sono tre metodi per purificare l’acqua attraverso la clorazione:

  1. Il cloro diossido. Il trattamento dell’acqua con prodotti chimici è un modo sicuro ed efficace per garantire l’ acqua potabile;
  2. Compresse, efficaci contro batteri, giardia, Lamblia, Cryptosporidium e virus. Facile da usare, basta rilasciare le compresse in acqua e aspettare;
  3. Aquamira registrato EPA, un flacone di gocce AquaMira, tratta fino a 120 litri di acqua. È la stessa formula del biossido di cloro delle pastiglie, ma in forma liquida.

2 . Lisciviazione al cloro

Basta un cucchiaio di candeggina per litro (più precisamente 10 gocce). Agitare il contenitore e attendere 30 minuti.

Alcune regole per purificare l’acqua con la candeggina:

Non usare candeggina profumata, potrebbe contaminare l’acqua. Controlla la data di scadenza poiché l’efficacia della candeggina al cloro è di soli sei mesi.

Metodi suggeriti di filtrazione dell’acqua per i preparati:

Filtro per l’acqua Big Berkey

Il filtro per l’acqua Big Berkey è ideale per tutti i giorni ed è portatile. È uno dei preferiti dai prepper perché ha una lunga durata del filtro. Questo potente sistema purifica sia l’acqua trattata che l’acqua grezza non trattata da fonti come laghi, ruscelli, stagni e forniture idriche in paesi stranieri, dove le normative potrebbero essere al di sotto degli standard! GrandeBerkey è realizzato in acciaio inossidabile di qualità.

Filtro per l’acqua Katadyn 

Il collaudato filtro dell’acqua Katadyn è il microfiltro più robusto e più duraturo disponibile. Scelto dai militari USA e nelle spedizioni grazie alla sua estrema durata e affidabilità, ha la capacità di filtro di 50.000 litri di acqua. La cosa migliore è che la produzione è di circa 1 quarto/litro al minuto.

Filtro per l’acqua Lifestraw

Il filtro dell’acqua Lifestraw, è una cannuccia leggera utilizzabile per sorseggiare direttamente dalla fonte d’acqua per una rapida idratazione. Rimuove il 99,9999% dei batteri presenti nell’acqua e 99,9% di protozoi parassiti, che lo rende un ideale scelta per uno zaino bug out.

Acqua nascosta

Quando i rubinetti smettono di portare acqua, puoi procurarti acqua in altri modi:

Acqua piovana. L’acqua piovana è potabile ma è opportuno bollirla sempre. L’acqua piovana può contenere molti contaminanti presenti nell’aria (come ricadute radioattive o escrementi di uccelli e la raccolta dell’acqua piovana è vietata in molti stati).

L’acqua del rubinetto contiene sostanze chimiche e contaminanti

L’acqua del rubinetto può contenere piombo, arsenico, fluoruro, nitrati, solfati, radon, cromo esavalente, atazina e altre sostanze chimiche e contaminanti. inizia a filtrare la tua
acqua:

Sapere quale acqua evitare in caso di emergenza:

Non utilizzare acqua prelevata dai serbatoi del gabinetto, radiatori, letti ad acqua, o piscine. Questi depositi d’acqua non sono potabili ed è meglio utilizzarli, eventualmente, per la coltivazione di ortaggi e frutta. Non utilizzare acqua di fogna per la coltivazione di piante commestibili.