Usi primitivi e di sopravvivenza della cenere di legno

La cenere di legno era un bene prezioso, era utilizzata per la conservazione degli alimenti, il giardinaggio, la ceramica, il controllo dei parassiti e persino i cosmetici

570
Usi alternativi della cenere di legno
Usi alternativi della cenere di legno

Dopo avere fatto un fuoco, resta la cenere e sebbene si possa avere difficoltà a pensare agli usi della cenere di legno in una casa moderna, storicamente è stata utilizzata in molti modi diversi e creativi.

La cenere di legno era un bene prezioso, era utilizzata per la conservazione degli alimenti, il giardinaggio, la ceramica, il controllo dei parassiti e persino i cosmetici.

Molto prima della scoperta del bicarbonato di sodio, i lieviti a base di cenere di legno consentivano di preparare i biscotti per le feste. I nostri antenati non avrebbero inventato il sapone senza la lisciva di cenere di legno, e la lista dei suoi usi è vasta.

Mentre alcuni di questi usi sono solo una curiosità storica, molti sono ancora incredibilmente utili nel nostro mondo moderno. Cerchi fertilizzanti da giardino gratuiti? Disinfestazione naturale? Smacchiatori? La cenere di legno è perfetta per questi usi.

FERTILIZZANTE DA GIARDINO

Usare la cenere di legno nel tuo cortile e giardino è una soluzione naturale. I minerali del legno vengono restituiti alla natura dove possono essere riutilizzati. La cenere contiene minerali che sono i mattoni necessari per la salute delle piante. Sebbene non contenga carbonio o azoto, quelli sono forniti dal compost. Poiché aumenterà il pH del terreno, non va bene per colture che amano gli acidi come i mirtilli o le patate.

POTENZIA IL COMPOST
Una piccola quantità di cenere di legno può aiutare a dare una spinta ai cumuli di compost. Aggiungere un po’ di cenere al compost aiuta a impedire che insetti onnivori scavino negli scarti.

CONTROLLO DELLE ALGHE 
Poiché la cenere di legno contiene micronutrienti di cui le piante hanno bisogno per prosperare, può anche aiutare a rafforzare le piante acquatiche. Il potassio nella cenere di legno può potenziare le piante acquatiche radicate in uno stagno, rendendole più in grado di competere con le alghe. Ciò, a sua volta, rallenta la crescita delle alghe in uno stagno. Attenzione a non aggiungerne troppa. Usa un po’ di matematica approssimativa per calcolare il volume del tuo laghetto, quindi aggiungi circa 1 cucchiaio da tavola per 1.000 litri d’acqua.

PREVENIRE I DANNI DA GELO ALLE PIANTE
Spolverare le piante con la cenere prima di un leggero gelo precoce può aiutare a prevenire i danni del gelo. Ha senso, poiché i sali minerali nella cenere di legno abbassano il punto di congelamento dell’acqua senza danneggiare i tessuti delle piante come potrebbero fare altri tipi di sale.

PREVENIRE LA CARENZA DI CALCIO NEI POMODORI
Quelle brutte macchie nere sui pomodori sono spesso il risultato di una carenza di calcio. Gusci d’uovo e farina di ossa vengono spesso aggiunti alle buche per piantare i pomodori per fornire loro calcio, ma la cenere di legno può fare lo stesso lavoro. Aggiungi circa 1/4 di tazza di cenere di legno a ogni buca per piantare i pomodori e spargila nel terreno prima di interrare le piantine.

AUMENTO DEL PH DEL SUOLO
Come notato sopra, la cenere di legno aiuta a tamponare i terreni acidi e può aiutare ad aumentare il pH del suolo se è necessario sul tuo particolare appezzamento. Questo è utile per la maggior parte delle verdure dell’orto, ad eccezione delle patate che crescono meglio in terreni leggermente acidi. Tieni presente che non tutte le parti del mondo hanno terreni acidi e, se i tuoi terreni sono già alcalini, l’aggiunta di cenere di legno potrebbe causare problemi.

REPELLENTE PER LUMACHE 
La creazione di un cerchio di cenere di legno attorno alle colture impedisce alle lumache di attraversare le aiuole. È anche una buona soluzione per colture a foglia come la lattuga o funghi. La barriera con la cenere di legno è efficace solo finché non piove o la cenere si bagna, il che è un peccato perché dovrai riapplicarla regolarmente

REPELLENTE PER FORMICHE NON TOSSICO INTORNO A BAMBINI E ANIMALI DOMESTICI
Posizionare un mucchio di cenere di legno sopra un formicaio dà loro l’avviso che devono spostare il nido. Non ucciderà il nido, ma dovranno fare le valigie e trasferirsi, il che funziona benissimo per spostare i nidi delle formiche lontano dalle aree di gioco dei bambini.

PROTEGGERE GLI ALVEARI DALLE FORMICHE
In genere, le api sono in grado di difendere i propri alveari dagli intrusi, ma con tutte le sfide che attualmente devono affrontare, la maggior parte degli alveari si trova in uno stato leggermente indebolito. Possono prendere tutto l’aiuto che possono da un cerchio di cenere attorno all’alveare per aiutare a scoraggiare le formiche.

BAGNO DI POLVERE PER POLLAME
Poiché la cenere di legno aiuta a curare le pulci e altri insetti, è perfetta per aiutare il pollame a liberarsi dai parassiti. Polli e tacchini fanno un bagno di polvere naturale per aiutare a pulire le loro piume da intrusi indesiderati e l’aggiunta di un po’ di cenere di legno al bagno aiuta solo a trasmettere il messaggio.

INTEGRATORE ALIMENTARE PER POLLI
Poiché la cenere di legno è ricca di minerali, può essere buona come integratore alimentare per i polli in piccole quantità. Community Chickens osserva che “La cenere di legno offre calcio e potassio. L’aggiunta di cenere di legno al mangime per polli (rapporto inferiore all’1%) può aiutare a prolungare il periodo di deposizione di una gallina e può aiutare a ridurre l’odore degli escrementi di pollo”.

Pezzi di carbone vengono dati ai polli per aiutare a prevenire la diarrea e curare i parassiti intestinali.

SCIOGLIMENTO NATURALE DEL GHIACCIO
Probabilmente uno degli usi più pratici per la cenere di legno è usarla durante l’inverno per sciogliere il ghiaccio. I minerali naturali nella cenere di legno funzionano allo stesso modo del sale per sciogliere il ghiaccio

DETERGENTE PER VETRI DELLA STUFA
L’aggiunta di un po’ d’acqua a una piccola quantità di cenere di legno crea un efficace detergente per vetri della stufa.

PULIZIA DEI FARI 
Si può fare una pasta per sfregare con cenere di legno ii fari appannati di un veicolo e restituirgli lucentezza”. Ha senso perché la sabbia della strada e i gas di scarico accumulati sul davanti dell’auto non sono molto diversi dai vetri sporchi della stufa.

SMALTO D’ARGENTO
Allo stesso modo in cui la cenere di legno lavora per pulire il vetro, può anche lucidare l’argento. Basta inumidire un asciugamano e aggiungere un po’ di cenere di legno prima di sfregare dell’argento appannato.

RIMOZIONE DELL’ODORE DI PUZZOLA
Le ceneri di legno aiutano naturalmente a neutralizzare l’odore di puzzola sugli animali domestici. Se un animale viene spruzzato, spolveralo accuratamente con cenere di legno e lascialo all’aperto per alcune ore prima di fare un bagno completo.

PULIZIA DI FUORIUSCITE DI OLIO
Può essere utilizzata per nascondere le macchie sul cemento, può assorbire le fuoriuscite di olio.

REPELLENTE PER SCARAFAGGI
Spargere un po’ di cenere negli angoli bui della casa o sotto gli elettrodomestici terrà lontani gli scarafaggi. Il loro guscio esterno duro non resiste bene alla cenere di legno e impedirà loro di insediarsi in casa tua.

REPELLENTE ANTITARME PER ABBIGLIAMENTO
Mettere un po’ di cenere di legno sui vestiti riposti impedisce alle tarme di mangiarli. Anche se potrebbe funzionare, mi preoccuperei delle macchie di cenere.

TRATTAMENTO NATURALE DELLE PULCI PER ANIMALI DOMESTICI
Potresti aver sentito parlare dell’uso della farina fossile sugli animali domestici per uccidere le pulci in modo naturale. La cenere di legno funziona allo stesso modo. Le minuscole particelle nella cenere lasciano micro tagli sulle pulci dal corpo duro, che le fanno seccare e morire.

ASSORBIODORI
Simile al bicarbonato di sodio, la cenere di legno può aiutare ad assorbire gli odori in casa. Prova ad aggiungere un vasetto al frigorifero per assorbire gli odori. Funziona ancora meglio se ci sono ancora piccoli pezzi di carbone rimasti nella cenere.

ESSICCANTE
La cenere di legno può essere utilizzata per assorbire l’umidità e aiutare a prevenire lo sviluppo di muffe nelle aree umide. Metti una tazza di cenere di legno in un armadio umido o in un seminterrato. Ancora una volta, piccoli pezzi di carbone lasciati nella cenere aiutano a questo scopo.

Molto prima delle nostre moderne stufe a legna e delle nostre case, gli esseri umani producevano il fuoco e quindi la cenere di legno.

Secondo Joe Pastry che scrive di cucina storica e chimica degli alimenti, “Sono stati i nativi americani a inventare per primi la lievitazione chimica, usando la cenere come facevano per “alleggerire” le torte di cereali… le ceneri contengono sali alcalini. Mettili in un porridge di cereali bagnato e il risultato saranno delle bolle. Non molte bolle, badate bene, ma abbastanza per fare la differenza nella consistenza della torta di porridge cotta.”

DENTIFRICIO ALLA CENERE DI LEGNO
La teoria è che la cenere funziona proprio come il moderno dentifricio al bicarbonato di sodio, ma non si riesce a trovare una ricetta affidabile. Quelle che si trovano menzionano di mescolare la cenere di legno con argilla bentonitica e metterla sullo spazzolino da denti.

SMACCHIATORE
La cenere di legno setacciata, mescolata con acqua per formare una pasta, può essere strofinata sulle macchie per rimuoverle. Funziona meglio se applicato il prima possibile dopo la macchia.

CURARE LE FERITE
La cenere di legno è stata utilizzata per pulire le ferite e studi moderni hanno dimostrato che in realtà accelera significativamente la guarigione delle ferite. La cenere è anche efficace come antisettico.

TATUAGGIO CON CENERE MEDICINALE DELL’ETÀ DEL BRONZO (O AGOPUNTURA PRIMITIVA)
Un ritrovamento archeologico del 1991 indica che la cenere potrebbe essere stata inserita sotto la pelle nei siti delle lesioni come forma di trattamento medicinale. Ötzi, il più antico uomo di ghiaccio mai scoperto, è stato trovato nelle Alpi svizzere e datato intorno al 3300 a.C. È famoso soprattutto per il trasporto di due funghi, Birch Polyspore e Tinder Polyspore, entrambi noti per essere medicinali secondo la scienza moderna che indica un uso molto precoce della medicina dei funghi. Oltre a ciò, è anche la più antica prova di tatuaggi nella documentazione archeologica, con un totale di 61 tatuaggi. I tatuaggi stessi sono stati realizzati inserendo cenere di legno sotto la pelle, nello stesso modo in cui si usa l’inchiostro oggi.

La parte più interessante però è che ciascuno dei tatuaggi corrisponde a una posizione sul suo corpo che ha subito un infortunio. Sia il dolore cronico come lesioni come la degenerazione spinale, sia diversi incidenti acuti come lesioni alle caviglie. Si pensa che il tatuaggio della cenere di legno fosse una forma tradizionale di medicina simile a come l’agopuntura è usata oggi nelle società orientali.

RIMUOVERE I TANNINI DALLE GHIANDE
Le ghiande erano un alimento base per i popoli antichi di tutto il mondo, non solo per i nativi americani. Erano fondamentali per l’approvvigionamento alimentare dell’età della pietra e dell’età del ferro in Grecia, Italia, Spagna, Nord Africa e in tutta l’Asia. La prima prova diretta della loro importanza nell’approvvigionamento alimentare proviene da un sito archeologico in Marocco datato intorno al 15.000 aC.

Tutte le ghiande devono essere lisciviate dai tannini prima del consumo, indipendentemente dal tipo di ghianda o dai popoli che le hanno consumate. Le strategie di lisciviazione differivano da una regione all’altra, ma la maggior parte prevedeva l’ammollo delle ghiande in diversi cambi d’acqua per rimuovere il tannino idrosolubile, lasciando una farina di ghiande dolce e nutriente.

Sebbene l’aggiunta di cenere di legno alla lisciviazione delle ghiande non sia strettamente necessaria, il suo uso come agente dilavante è sorto in più località in tutto il mondo. La teoria è che la cenere di legno aiuta a lisciviare i tannini in modo più efficace, legandoli in modo che vengano rimossi più facilmente dalla farina di ghiande. Il sapore è cambiato nel processo e le fonti che ho letto hanno notato che le ghiande risultanti hanno un sapore più simile alle olive in salamoia che alle noci amidacee. A seconda dei gusti della cultura, questo potrebbe essere stato visto come un cambiamento positivo o negativo, ma indipendentemente da ciò, il consenso era che questa fase di lavorazione rendesse la farina di ghiande più nutriente e digeribile.

MUSCHIO ISLANDESE
L’Islanda può essere bella, ma non è esattamente nota per essere la terra del latte e del miele. Prima del commercio moderno, la vita era dura e la cucina tradizionale lo rispecchia. Il Nordic Cookbook descrive come il muschio islandese veniva preparato usando la cenere di legno, per lisciviare le tossine e renderlo commestibile:

L’Icelandic Moss è ricco di carboidrati e storicamente è stato di vitale importanza come fonte di cibo nella regione. Contiene molto acido lichenico leggermente tossico, che sconvolgerà la tua pancia e avrà un sapore molto amaro. Il lichene veniva tradizionalmente reso digeribile immergendolo prima della cottura nella potassa, una soluzione di carbonato di potassio prodotta immergendo in acqua le ceneri di legno.

Quindi descrive come il lichene veniva mangiato con il porridge o altri cereali per aiutare ad aggiungere calorie durante i periodi di magra. Nota che alcuni pani tradizionali islandesi che puoi acquistare nei negozi contengono ancora licheni trattati con cenere come ingrediente. Puoi acquistare il muschio islandese al chilo per l’uso in ricette, cosmetici e per uso medicinale.

SPEGNERE UN INCENDIO
L’uso più ovvio e pratico delle ceneri in un mondo primitivo è spegnere il fuoco. Seppellisci semplicemente un falò nella cenere per aiutarlo a soffocarlo.

DEODORANTE PER LA CASA
Poiché la cenere di legno aiuta ad assorbire l’odore e aumenta il compost, può funzionare in doppia funzione in una dependance o in un bagno di compostaggio. Aggiungi una piccola quantità per accelerare la rottura, ma fai attenzione a non aggiungerne troppo e a cambiare troppo la chimica.

SMALTO IN CERAMICA DI LEGNO DI FRASSINO
Un’antica forma di smalto di ceramica che è ancora utilizzata oggi, gli smalti di cenere di legno hanno origine intorno al 1500 aC in Cina.

SAPONE ALLA CENERE DI LEGNO
L’idea del sapone doveva venire da qualche parte e, come racconta la storia, il sapone è stato scoperto quando la pioggia si è combinata con ceneri da cucina e gocciolamenti di grasso animale, risultando acqua saponosa primitiva. Ovviamente, il processo è stato perfezionato da allora, ma puoi ancora fare il sapone con liscivia e grassi di cenere di legno.

CEMENTO LEGNO
Puoi realizzare un primitivo cemento di cenere di legno mescolando la cenere di legno con la terracotta.

RICETTE CON FRASSINO DI LEGNO

Lo so, sei scettico qui. Mangiare cenere di legno, sul serio? In realtà fa parte di una serie di cucine tradizionali e alcune ricette non possono essere fatte senza di essa. Il frassino viene utilizzato anche nell’alta cucina per creare sapori unici, e ogni tipo di legno ha le sue caratteristiche.

HOMINISMO

I nativi americani hanno immerso il mais da campo nella liscivia a base di ceneri di legno aiuta a rendere biodisponibili alcune vitamine del gruppo B, che possono prevenire carenze nutrizionali.

SALATINI

Se hai mai fatto pretzel morbidi fatti in casa, sai che vengono bolliti in acqua di bicarbonato di sodio prima di essere cotti. Storicamente, invece, venivano bolliti in acqua lisciva, ottenuta mescolando cenere di legno con acqua e poi filtrando. La liscivia è usata anche in altri pani per mantenere l’impasto morbido ed evitare che si sbricioli.

I salatini usavano tradizionalmente l’acqua di cenere di legno, ma in questi giorni il bicarbonato di sodio è più comune.

BAGEL

Simile ai pretzel, i bagel erano fatti con acqua di lisciva e, secondo il New York Times, è difficile fare un buon bagel senza liscivia. La liscivia all’esterno del bagel aiuta a creare una reazione chimica nel forno, che li rende extra marroni e croccanti. Tutta la liscivia stessa viene rimossa dal calore del forno, lasciando i bagel dorati croccanti con un interno morbido.

CASEIFICAZIONE

Ci sono un certo numero di formaggi che includono uno strato di cenere di legno nel formaggio e altri che sono ricoperti di cenere di legno. Quella cenere di legno serve a uno scopo e, proprio come riduce l’acidità del terreno, la cenere di legno rende anche il formaggio meno acido.

SOTTACETI DI CENERE DI LEGNO

Mentre in questi giorni le persone usano qualcosa chiamato “sottaceto croccante” a base di un composto di calcio per mantenere i sottaceti croccanti, erano fatti con una soluzione di lisciva ammollo.

CONCIARE LE OLIVE

Mentre la stagionatura della cenere di legno è facoltativa per i sottaceti di cetriolo, è assolutamente necessaria per la stagionatura delle olive, che è solo l’inizio dell’uso tradizionale della cenere di legno nella cucina mediterranea

MELOMACARONA

I biscotti greci al miele contengono acqua di liscivia come ingrediente. Circa 1/4 tazza di cenere di legno viene messa a bagno in 1 litro d’acqua, quindi l’acqua viene filtrata attraverso un panno molto fine. L’acqua di lisciva risultante va direttamente nella pastella dei biscotti.

CENERI DI LEGNO PER LA CONSERVAZIONE DEGLI ALIMENTI

Oltre a utilizzare cenere di legno o estratti di cenere di legno direttamente negli alimenti, sono stati utilizzati anche come conservanti. La cenere di legno contiene sali naturali e respinge anche i parassiti.

CONSERVAZIONE DELLE UOVA IN LEGNO DI FRASSINO

Storicamente, avere le uova tutto l’anno era un po’ una sfida. I polli smettono di deporre le uova nella parte più fredda dell’inverno, proprio quando la cottura delle vacanze è al culmine. Le uova possono essere conservate in vari modi, ma uno dei più semplici (e più efficaci) è semplicemente coprire le uova intere e non lavate in ceneri di legno setacciate. Si conserveranno per mesi in una cantina fresca e buia in questo modo. Alcune fonti dicono fino a un anno.

Il problema è che la cenere insaporisce un po’ le uova e dopo qualche mese avranno un sapore di muffa. Ci sono molti altri modi migliori per conservare le uova anche senza refrigerazione.

UOVA DI 1.000 ANNI

Mentre le uova intere poste nella cenere di legno si conservano per un lungo periodo, sono molto diverse dalle uova millenarie. Questo piatto cinese si prepara “rivestendo uova di anatra o di gallina in una pasta di argilla, cenere di legno, tè, lime e sale, quindi seppellendole – separate da paglia di riso per impedire che si attacchino – per soli 100 giorni circa…   L’uovo che ne risulta, una volta che hai lavato via la sporcizia maleodorante e lo hai sbucciato e affettato, ha un tuorlo grigio-verde e un ‘bianco’ scuro, traslucido, verde bottiglia.

POMODORI CONSERVATI IN LEGNO DI FRASSINO

Qualche anno fa lessi un articolo su un contadino africano che scoprì una tecnica per conservare i pomodori per mesi, semplicemente ricoprendoli di cenere di legno. Poiché i pomodori vengono raccolti tutti in una volta, può conservarli e venderli a un prezzo più alto in seguito, una volta che il mercato non è più allagato.

CONSERVAZIONE DEI SEMI IN LEGNO DI FRASSINO

Nei climi umidi in cui i semi sono suscettibili ai funghi (o all’infestazione di insetti), gli studi hanno dimostrato che la conservazione dei semi nella cenere di legno è efficace sia nel prevenire la putrefazione che la predazione degli insetti. Nello studio sono stati utilizzati semi di mais, fagioli e melone.

FORMAGGIO CONSERVATO IN LEGNO DI FRASSINO

Il libro Preserving Food without Freezing or Canning descrive un metodo per conservare il formaggio nella cenere di legno.  “Prendi un pezzo di groviera che non sia troppo sottile. Mettilo in una pentola di gres e circonda il formaggio con da uno a un pollice e mezzo di cenere di legno setacciata. Conserva la pentola in cantina. Tre mesi dopo, il formaggio sarà fresco come quando è stato conservato”.

CONSERVAZIONE DEL CAGLIO

Ho visto diversi siti che affermano che il caglio per la produzione del formaggio era conservato in un corno, che era sigillato in una pasta a base di cenere di legno per la conservazione. Poiché il caglio moderno è refrigerato per evitare che si denatura, è logico che avrebbero avuto bisogno di una tecnica per conservare il caglio.

TRUCCO IN FRASSINO DI LEGNO

Secondo Dress and the Roman Woman, un ombretto scuro chiamato Kohl è stato realizzato mescolando la cenere con altri agenti oscuranti, insieme a un po’ di zafferano per migliorarne l’odore.   La polvere è stata quindi applicata con un bastoncino inumidito o oliato. Insieme all’ombretto color cenere scuro, le sopracciglia folte e scure che quasi si incontravano al centro erano popolari e la cenere veniva usata per creare l’aspetto quasi “uni-brow” che era di moda all’epoca.

PRETRATTAMENTO TINTURE PER CAPELLI

Uno studio scientifico peer-reviewed ha esaminato l’uso della cenere di legno, in particolare dal legno di eucalipto, per pretrattare i capelli grigi prima di morire.   I capelli sono stati poi tinti con pigmenti estratti dal mais viola.

Uno studio rileva che  “gli agenti alcalinizzanti come l’ammoniaca e l’etanolamina sono comunemente usati come pre-trattamenti per capelli per sciogliere le squame dei capelli e rimuovere i lipidi naturali delle cuticole, il che consente la penetrazione dei coloranti attraverso la cuticola e nella corteccia del fusto del capello. Tuttavia, gli alcali forti e il perossido di idrogeno possono anche ossidare la cisteina, causando danni irreversibili alla struttura del capello”.

L’uso della cenere di legno al posto di un perossido più caustico può aiutare la tintura ad aderire senza danneggiare la struttura del capello.

RIMUOVERE LA TINTURA PER CAPELLI DALLA PELLE

Uno dei miei lettori ha detto che aveva usato la cenere di legno “per rimuovere la tintura per capelli dal cuoio capelluto in passato, e ha funzionato davvero bene, basta tamponare un po’ su un panno umido e strofinarlo via”.   Ho fatto un po’ più di ricerca e diversi siti di bellezza e siti di pulizia consigliano di usare la cenere di sigaretta per rimuovere la tintura per capelli dal cuoio capelluto o dalla pelle.   Immagino che al giorno d’oggi la cenere di sigaretta sia più accessibile della cenere di legno a molte persone, ma è bene sapere che entrambe funzionano per rimuovere la tintura per capelli dalla pelle.

RIMOZIONE PELI

Un articolo sulle strategie storiche di depilazione menziona che la cenere di legno è stata utilizzata per rimuovere i peli in diversi modi: “Per rimuovere i peli dalle narici – prendi della cenere di legno molto fine e pulita; diluiteli con un po’ d’acqua, e con il dito strofinate un po’ del composto all’interno delle narici. I peli verranno rimossi senza causare il minimo dolore”.

La fronte alta era in voga, anche quando mia nonna era piccola.   Riferimenti storici notano che le donne erano solite avvolgere la fronte in lenzuola imbevute di acqua di cenere di legno (tra le altre cose) per far cadere i capelli lungo il bordo dell’attaccatura dei capelli, producendo così una fronte alta.